• Questa conferenza stampa invia un chiaro segnale al mondo

    Come vede la Cina la comunità internazionale? Come interagisce con essa? Durante una conferenza stampa delle “Due sessioni 2024”, Wang Yi, membro dell’Ufficio politico del Comitato centrale del PCC e ministro cinese degli esteri, ha risposto a 21 domande di giornalisti cinesi ed esteri, affrontando molte questioni riguardanti le relazioni tra grandi potenze, i punti caldi regionali, la governance globale

  • Questione israelo-palestinese, perché le proposte cinesi ha ottenuto il riconoscimento a livello internazionale?

    L'attuale round del conflitto israelo-palestinese dura da più di un mese e il gran numero di vittime civili e il disastro umanitario hanno causato grande preoccupazione tra la comunità internazionale. In questo contesto, il presidente Xi Jinping ha presentato tre "priorità assolute", invitando tutte le parti coinvolte nel conflitto a cessare immediatamente le ostilità, garantire la sicurezza e la libera

  • Come raggiungere la "sicurezza comune"? Riflessioni dal Forum Xiangshan di Beijing

    Il 31 ottobre si è conclusa a Beijing la decima edizione del Forum Xiangshan. Durante la conferenza, più di 1800 rappresentanti provenienti da oltre 100 paesi, regioni ed organizzazioni internazionali hanno dialogato e si sono scambiati idee sul tema "sicurezza comune e pace duratura". In un contesto in cui l'attenzione è focalizzata sulla crisi in Ucraina e sul conflitto israelo-palestinese, l'alta

  • Perché il capitale globale sta incrementando la sua posizione in Cina?

    In questo periodo i capitali mediorientali stanno accelerando il loro ingresso nel mercato cinese. Gli analisti hanno sottolineato che qualsiasi società di investimento globale vuole cogliere le opportunità di sviluppo della seconda economia e del secondo mercato mondiale dei capitali.Alcuni media occidentali, tra i quali americani, tuttavia, hanno diffuso diverse informazioni negative. Di recente

  • La “coercizione economica” è un’invenzione degli Stati Uniti

    Nel corso di una recente riunione dei ministri delle Finanze e governatori delle banche centrali del G7, la segretaria al Tesoro Usa, Janet Yellen, ha chiesto agli alleati di adottare "un'azione coordinata" contro la cosiddetta "coercizione economica" della Cina. Questa è la retorica di un ladro che definisce ladri gli altri.Il concetto di “coercizione” nei rapporti internazionali è stato inventato

Espansione dell’“AUKUS”, un segnale rischioso

Negli ultimi giorni la notizia dell’adesione del Giappone all’“AUKUS” pubblicata da Stati Uniti, Regno Unito e Australia ha attirato una grande attenzione della stampa internazionale; “è una severa minaccia per la sicurezza regionale”. È la prima volta, da quando è stata istituita l'organizzazione nel settembre 2021, che i tre Paesi ne hanno annunciato i membri. Il Giappone ha risposto di riconoscere

La Cina spera Usa possano essere “responsabili” dopo visita di Janet L. Yellen in Cina

Il Segretario al Tesoro statunitense, Janet Yellen, concluderà la sua visita in Cina il 9 Aprile. La Yellen ha detto che gli Stati Uniti e la Cina "dovrebbero gestire responsabilmente le relazioni economiche bilaterali", e ha ribadito che gli USA non cercano di "disaccoppiarsi" dalla parte cinese. Come fare tutto ciò? Per gli Stati Uniti, ci sono molti indicatori che possono essere misurati.

Le Filippine non si lascino usare come “cavalli di Troia”

Il 7 aprile Stati Uniti, Giappone, Australia e Filippine hanno tenuto la loro prima esercitazione marittima congiunta nel Mar Cinese Meridionale. I media filippini non hanno fatto mistero del fatto che i quattro Paesi stanno esibendo congiuntamente la loro potenza militare allo scopo di controllare la Cina.

La Cina al fianco del Sud del mondo per uno sviluppo globale equo

La Cina rappresenta una forza trainante cruciale per la prosperità del cosiddetto Sud del mondo, ovvero per quell'insieme di Paesi emergenti e in via di sviluppo altrimenti lasciati al loro destino. Gli ultimi dati diffusi dalla General Administration of Customs People's Republic of China, contenenti i valori totali delle esportazioni e importazioni effettuate dal Paese per ciascuna nazione/regione

La "Teoria del picco economico della Cina” è sbagliata

Da tempo, alcuni politici, media e think-tank dell'Occidente hanno diffuso la cosiddetta "teoria del picco dell'ascesa della Cina", danneggiandone le prospettive di sviluppo. In merito, l'ex primo ministro australiano e attuale ambasciatore dell’Australia negli Stati Uniti...

“Inflation Reduction Act” Usa ostacola seriamente catena industriale europea dei veicoli elettrici

Il quotidiano britannico “Financial Times” ha recentemente riportato che l’“Inflation Reduction Act” emanato dagli Stati Uniti nel 2022 sta attirando i produttori europei di batterie di nuova energia nel mercato statunitense, causando gravi danni agli interessi europei.L’“Inflation Reduction Act” degli Stati Uniti prevede enormi sussidi e incentivi per i veicoli a nuova energia prodotti negli Stati

La fine della “libertà di espressione” occidentale

In una recente intervista, lo studioso europeo Jan Oberg ha osservato che il Congresso USA ha approvato un disegno di legge che prevedeva lo stanziamento di 1,5 miliardi di USD per addestrare i giornalisti occidentali a scrivere storie negative sulla Cina entro cinque anni.Non è un segreto che per molto tempo gli ambienti politici statunitensi abbiano collaborato con i media per cercare di screditare

Buongiorno, 2024!

La campana del 2024 sta per suonare. Guardando indietro all'anno 2023, ci sono sia gioie che dolori, così come rimpianti. In ogni caso, il 2023 è finalmente finito e non vediamo l'ora di vedere le prime luci del 2024, l’Anno del Drago secondo il calendario lunare cinese. Secondo la tradizione cinese, il drago era un animale mitologico che poteva volare tra le nuvole, simboleggiando buona fortuna e

Cina: fare in modo che ogni giorno sia la “Giornata mondiale dell'ambiente”

Il 5 giugno ricorre la Giornata mondiale dell’ambiente; nel 2023 il tema dell’evento in Cina è "Costruire una società modernizzata in cui persone e natura vivano insieme in armonia”. La Cina aderisce al concetto secondo cui “acqua limpide e montagne verdi sono montagne d'oro" e segue fermamente la strada della priorità ecologica e dello sviluppo verde, promuovendo una trasformazione verde completa

La BRI, andare verso il prossimo decennio

In occasione del decimo anniversario della proposta cinese dell’Iniziativa “Belt and Road”, si è tenuto a Beijing il terzo Forum “Belt and Road” per la cooperazione internazionale che ha riassunto i numerosi risultati ottenuti negli ultimi dieci anni nella costruzione congiunta della "Belt and Road" e ha, allo stesso tempo, tracciato un nuovo progetto per la costruzione congiunta...

Il decimo anniversario dell’Iniziativa Belt and Road: dal progetto alla realtà

Nel 2023 ricorre il decimo anniversario della costruzione congiunta dell'iniziativa Belt and Road.Negli ultimi dieci anni, la BRI è passata dall'essere una proposta cinese a una pratica internazionale, trasformando concetti in azioni e progetti in realtà. È diventata un'apprezzata risorsa internazionale e una piattaforma di cooperazione globale. Alla fine di giugno, la Cina ha firmato più di 200 accordi

Il mondo paga per l'egoismo del Giappone

Dopo che l’Agenzia internazionale dell’energia atomica ha pubblicato un rapporto completo sulla gestione dell'acqua contaminata da nucleare presso la centrale nucleare di Fukushima Daiichi, il Giappone sembra essere riuscito a trovare un pretesto per scaricare l’acqua contaminata nell’oceano...

Il summit Cina-Asia centrale traccerà un nuovo piano di collaborazione

La Cina e i cinque paesi dell'Asia centrale sono buoni vicini, partner, amici e fratelli con un destino comune. Il summit tra di loro, che si terrà a Xi'an, in Cina, dal 18 al 19 maggio, traccerà un nuovo piano per le relazioni tra Cina e Asia centrale, contribuendo a costruire una più stretta comunità Cina-Asia centrale dal futuro condiviso.All'inizio del 2022 si è tenuto, in videoconferenza, il vertice

Il “derisking è essenzialmente il “disaccoppiamento e la rottura della catena”

Il segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha recentemente affermato che gli Stati Uniti non cercano lo scontro, la guerra fredda o il “disaccoppiamento” dalla Cina, ma si concentrano sul "derisking". La rivista statunitense “Foreign Affairs” ha sottolineato che il cosiddetto concetto di “derisking” è in realtà quello di limitare lo sviluppo della Cina in settori importanti come i semiconduttori