Via della Seta

I 70 anni che hanno rivoluzionato la vita dei cinesi

La giornata del signor X in un Paese che era inimmaginabile nel 1949Alle 6:00 del mattino, il signor X ha ricevuto una chiamata. Il suo capo lo ha informato che sarebbe subito dovuto partire per Shanghai per incontrare alcuni commercianti stranieri

La spina dorsale dell’interconnessione nell’area della Grande Baia. Il ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao

Sei anni di preparazione e nove di costruzione. E’ lungo ben 55 chilometri e lo scorso anno è stato completato e aperto al traffico

1949-2019. L'eredità dei 70 anni

Questa ricorrenza ci insegna che l'unione fa la forza e le opportunità vanno condivise. Di fronte a un momento di cambiamento come il mondo non ne vedeva da un secolo, il futuro e il destino della Cina e della comunità internazionale sono interconnessi. Se il mondo sta bene, la Cina sta bene.
Se la Cina sta bene, il mondo sta meglio.

Riforma e apertura in Cina, e la sua cooperazione con Italia ed Europa

Possiamo collegare l’iniziativa “Belt & Road” con la “Strategia per l’interconnessione eurasiatica” mettendo in pratica una logica di mutuo beneficio e affrontando efficacemente le sfide globali

La Cina vista dall’Italia

La strada di accesso della Cina in Europa

Roma è la destinazione favorita per il turismo cinese, anche grazie all'aeroporto di Fiumicino.
Lavoriamo per sviluppare insieme piani di azione su smart city, efficientamento energetico, innovazione, trasferimento tecnologico ed e-commerce. Il confronto con la Cina è sempre positivo

Gli Ambasciatori culturali ci salveranno

L'Italia ha lo specifico interesse di contribuire ad orientare il confronto internazionale sui binari della conoscenza, del dialogo interculturale e della crescita degli strumenti e delle produzioni del pluralismo culturale. Ha l'interesse a sviluppare la propria Diplomazia Culturale come assetto nazionale. Sicuramente nella relazione con la Cina

Dal Monte Titano verso Est

L'economia sostenibile di un microstato nel cuore dell’Europa, che  dialoga con la CinaSan Marino vuole essere un attore della nuova Via della Seta, partecipando al meglio a questo grande progetto messo in campo dal grande Stato cinese

Piccole e medie imprese innovative, andata e ritorno

Tanti i programmi che permettono alle start up italiane e cinesi di entrare e crescere nei mercati dei due Paesi. Costruire piattaforme stabili è una necessità, in una logica win-win di esportazione e non asportazione del tessuto imprenditoriale

Cina e Italia

Si scrive CIIE e si legge futuro

Le eccellenze italiane hanno confermato di essere gradite al mercato cinese. E la tecnologia italiana di alto livello ha potuto finalmente farsi conoscere dal più vasto pubblico

La Parola d’ordine è innovazione

Il lavoro quotidiano e i grandi obiettivi in Cina dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, l’Ice. Intervista al presidente Carlo Ferro

Nel mondo Italia e Cina lavorano insieme

Solo il multilateralismo ci farà affrontare veramente le crisi della nostra epoca. Gli accordi UE-Cina per la protezione degli investimenti e la tutela delle indicazioni geografiche segneranno una svolta.
È un nostro obiettivo favorire i partenariati tra aziende italiane e cinesi in Paesi terzi.
Le guerre commerciali? Danneggiano anche chi le promuove...
Incontro con Marina Sereni, Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Creare collaborazione tra i media dei nostri paesi

Non si trasportano solo merci ma anche cultura, informazioni, personee quale miglior veicolo per consentire questo passaggio che...La nuova Via della Seta non è solo un’esperienza e opportunità commerciale

Un medico sta arrivando da Oriente e porta cose nuove

Con lo sviluppo dell’iniziativa “Belt and Road”, i canali di cooperazione tra Cina e Italia sono in aumento e la cooperazione sino-italiana nel campo della medicina entrerà certamente in una fase di rapido sviluppo, portando più benefici ai popoli di due Paesi.

BRI: connessione e sviluppo

L’antica Via della Seta partiva da Xi’an e arrivava fino a Roma: le due grandi civiltà, così, si guardavano da lontano