Ambasciatore Ambrosetti: “Il Forum Nishan sulle civiltà mondiali favorisce gli scambi culturali”

Durante un'intervista esclusiva con il China Media Group, Massimo Ambrosetti, ambasciatore d’Italia in Cina, ha sottolineato l'importanza del Forum Nishan nel promuovere gli scambi e il dialogo tra le diverse civiltà. Ha dichiarato: "Credo che focalizzarsi su questo ricchissimo patrimonio umanistico sia un elemento per facilitare il nostro dialogo culturale. Naturalmente, l'aspetto interessante, che è anche il contributo dato da importanti eventi come quello di Nishan, è che questi temi vanno poi studiati”.

Ministro Adolfo Urso: Cina un mercato irrinunciabile e partenariato strategico bilaterale farà sicuramente un salto di qualità

Il 5 luglio a Beijing, il Ministro italiano delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, in visita in Cina, ha detto alla stampa che la Cina è uno dei motori della crescita economica globale, l'Italia attribuisce grande importanza allo sviluppo della cooperazione con la Cina nei settori economico, commerciale, industriale e degli investimenti e le imprese italiane considerano la Cina un mercato e

Scienziati dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN: La Cina è un importante partner di cooperazione nel campo dell’esplorazione spaziale

Il Chang’e 6, nei suoi 53 giorni di viaggio dal lancio, ha trasportato sulla Luna quattro carichi internazionali e ha portato avanti una cooperazione internazionale pragmatica ed efficiente. Uno di questi, il retroriflettore laser passivo italiano, ricercato e prodotto dai Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, ha fornito il supporto tecnico per la misurazione ad alta precisione della superficie lunare e la navigazione nell'orbita fissa degli orbiter. Il Dirigente Tecnologo dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN Simone Dell’Agnello aveva partecipato il 3 maggio al convegno internazionale di Haikou sul carico della missione Chang’e-6, assistendo al lancio del Chang’e 6.

Luciana Filomena: la missione Chang'e 6 porterà nuove scoperte a livello globale

Prima della missione Chang’e 6, in 10 occasioni sono stati prelevati campioni lunari, ma sempre dal lato frontale della Luna. Questa prima esplorazione lunare del Chang’e 6 ha suscitato un ampio interesse della comunità scientifica internazionale, colmerà la lacuna nel prelievo da parte dell’uomo di campioni provenienti dal dorso della Luna e approfondirà la ricerca sull'origine della Luna e sulla storia evolutiva del sistema solare. Secondo Luciana Filomena, assegnista di ricerca presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN, la missione Chang'e 6 porterà nuove scoperte a livello globale, nel campo dell'esplorazione lunare.

Turisti italiani: sempre più accessibile la cultura millenaria cinese, grazie alle politiche “Visa Free”

I turisti italiani tornano in Cina non solo per la cultura millenaria che li incuriosisce, ma anche per la politica "Visa Free" che consente loro di viaggiare nel Paese orientale senza visto. Durante una passeggiata nel Parco del Tempio del Cielo, alcuni dei miei colleghi hanno incontrato una delegazione di 17 turisti italiani, provenienti da diverse città del Belpaese. Questi visitatori, per la prima

Investire ad Hainan, un ottimo canale per gli investimenti in Cina

Da oltre dieci anni Natan Colombo lavora come lettore universitario presso la Hainan Tropical Ocean University, tenendo corsi di natura economica sulla gestione aziendale e giuridica. Grazie alla sua specializzazione nel settore economico e giuridico, il dott. Colombo è lieto di condividere la sua visione della politica di libero scambio ad Hainan, con la speranza che le imprese italiane usufruiscano di questa straordinaria piattaforma per poter entrare nel grande mercato di consumo cinese, con specifico riferimento ai settori digitale, dell'economia green, dei trattamenti medici e dei prodotti del settore del lusso e della moda.

Vincenzo Raffa: “Il porto di Libero Scambio di Hainan offrirà maggiori opportunità agli investimenti stranieri”

Il vice presidente dell'Italy China Business Association, Vincenzo Raffa, durante un'intervista presso il Centro Internazionale dei Convegni ed Esposizioni di Haikou, sede della 4ª edizione della China International Consumer Products Expo, ha espresso il suo forte apprezzamento per i progressi compiuti nella costruzione del Porto di Libero Scambio di Hainan. Ha sottolineato che, oltre ai significativi vantaggi fiscali e alle altre politiche preferenziali, non si possono trascurare le infinite opportunità commerciali offerte da Hainan. In particolare, lo stretto legame tra Hainan e la Greater Bay Area di Guangdong-Hong Kong-Macao evidenzia un enorme potenziale per lo sviluppo futuro. È fermamente convinto che sempre più investitori provenienti da tutto il mondo coglieranno queste opportunità e condivideranno i nuovi dividendi dell'apertura della Cina ad Hainan.

Esko AHO: la scienza e la tecnologià favoriscono la risoluzione dei problemi globali

Il 26 marzo è stato tenuto un sottoforum della sessione 2024 del Forum asiatico di Bo’ao intitolato “How Far is the Breakthrough Moment of Technological Revolution?” Nel corso di un’intervista, Esko AHO, membro del Consiglio dei consulenti del Forum e ex premier finlandese, ha affermato che la scienza e la tecnologia possono aiutare l’essere umano a risolvere problemi relativi ai cambiamenti climatici, invecchiamento e altri. “La Cina è una parte molto importante dell’economia globale, come piattaforma, promuove lo sviluppo tecnologico”, ha aggiunto Esko AHO.

Alessandro Zadro: Italia potrà beneficiare dello sviluppo cinese nella transizione digitale ed energetica

“L'Italia potrà beneficiare di tutta una serie di sviluppi che stanno avvenendo in Cina. Tra i tanti ricordiamo quelli della doppia transizione, digitale ed energetica”, ha affermato Alessandro Zadro, responsabile del Centro Studi ICCF (Italy China Council Foundation)

Giovanni Firera: cogliere le opportunità di cooperazione con Cina nell’agricoltura e nell’industria

Come fanno le varie regioni italiane a valorizzare al meglio i propri vantaggi per esportare verso la Cina i prodotti del made in Italy? Ci risponde Giovanni Firera, presidente di Unsic Piemonte

Francesco Maringiò: è necessario un maggiore rafforzamento delle relazioni Europa-Cina

Intervistato da China Media Group, Francesco Maringiò, presidente dell’Associazione italo-cinese per la promozione della Nuova Via della Seta, analizza a 360° le prospettive della cooperazione sino-europea nel contesto del rallentamento economico globale

Pelliconi in Cina, la volontà di continuare a investire anche nel futuro

Dopo circa otto anni di attività produttiva nel paese asiatico, Lorenzo Bali, Vice Direttore Generale della Pelliconi Cina (Suzhou e Changzhou), non ha voluto nascondere la sua soddisfazione per l’andamento degli affari dell’azienda in Cina. Parlando del motivo del loro successo nel Paese, Lorenzo Bali lo definisce una migliore forma di integrazione tra il “Made in China” e la tecnologia italiana, anzi, un’interazione tra le culture italiana e cinese.

Festeggiando il Capodanno cinese: gli auguri calorosi degli amici di diversi settori

Recentemente, Paolo Bazzoni, presidente della Camera di Commercio Italiana in Cina, ha rilasciato delle previsioni riguardo alla cooperazione economico-commerciale tra Cina e Italia nel 2024 e allo sviluppo delle imprese italiane in Cina durante un'intervista al China Media Group. Ha sottolineato che il mercato cinese possiede una forte attrattiva e auspica che i due Paesi possano promuovere la formazione di un maggior numero di giovani imprenditori attraverso un incremento dell'istruzione bidirezionale, al fine di preparare le risorse necessarie per il futuro sviluppo del commercio bilaterale. In occasione del Capodanno lunare cinese, Paolo Bazzoni ha esteso i suoi migliori auguri di Capodanno agli imprenditori italiani in Cina, ai partner cinesi e a tutti.

700° anniversario della morte di Marco Polo, Ambasciatore Massimo Ambrosetti: intensificare i rapporti con la Cina attraverso ampie iniziative

L’ambasciata d’Italia in Cina ha inaugurato la sera del 25 gennaio l’anno delle celebrazioni per il Settecentesimo anno della morte di Marco Polo. L’ambasciatore Massimo Ambrosetti ha presenziato all’evento e pronunciato un discorso, nel quale ha presentato per questo anniversario significativo una serie di iniziative previste in Cina. Oltre cento ospiti nei vari ambienti sociali di entrambi i Paesi

Il 700° anniversario della morte di Marco Polo, un’opportunità per approfondire gli scambi culturali tra Italia e Cina

Il 2024 segna il 700º anniversario della morte di Marco Polo. Per commemorare l'esploratore veneziano che ha svolto un ruolo significativo negli scambi culturali tra l'Oriente e l'Occidente, sono in programma una serie di eventi culturali in Cina e in Italia.

Colloquio di fine anno con il presidente CCIC Paolo Bazzoni: "Senza dialogo non c’è business"

"Le imprese italiane in Cina nel 2023 hanno manifestato l'intenzione di focalizzarsi, in modo resiliente, sul mercato cinese, che rimane un mercato molto importante per il Made in Italy". Con queste parole, Paolo Bazzoni, presidente della Camera di Commercio italiana in Cina, ha rilasciato la scorsa settimana un’intervista di fine anno con un giornalista del CMG.In un contesto economico contraddistinto

Vladimiro Giacché: la capacità della Cina di imparare dalle migliori pratiche è impressionante

Inaugurato nel 1994, il Parco industriale di Suzhou, con l’effettivo utilizzo del capitale straniero che ha raggiunto i 39 miliardi di dollari (dati aggiornati nel 23 giugno 2023), promuove l’approfondimento delle riforme e l’ampliamento dell’apertura, svolgendo in maniera audace un ruolo di pioniere, cercando di introdurre e assorbire tecnologica avanzata ed esperienza gestionale di livello internazionale,

Come sarà il futuro dei vini italiani in Cina?

Dal 13 al 19 novembre si terrà contemporaneamente in tutti i Paesi la “Settimana della cucina italiana nel mondo”. A Pechino l’evento inaugurale è la rassegna tematica “Italy in a Wine Glass: a Journey through the Lands of Wine”, un appuntamento dedicato al vino italiano e alle sue molteplici identità territoriali. Ma nell’attuale contesto internazionale pieno di incertezze e cambiamenti, come sarà il futuro dei vini italiani in Cina? Ascoltiamo le voci degli italiani...

Saverio Silva: Gruppo DESA continuerà a presenziare alla CIIE ed a investire in Cina

Si è conclusa oggi a Shanghai la sesta edizione della China International Import Expo (CIIE) dove si nota, come sempre, un’importante presenza di aziende italiane, tra cui il Gruppo DESA, leader nel settore italiano dei saponi e dei detergenti, che partecipa all’Expo per la sesta volta consecutiva. Secondo quanto illustrato da Saverio Silva, CEO della società Realsilva, che fa parte del Gruppo, nell’arco dei 10 anni intercorsi dall’arrivo sul mercato cinese, i marchi e prodotti del Gruppo DESA hanno ormai acquistato una buona fama in Cina, e sempre più numerosi sono i consumatori cinesi che esprimono il loro gradimento verso di essi grazie anche alla CIIE, un appuntamento annuale fondamentale per incontrare clienti e mostrare l’essenza dei propri prodotti. Egli ha sottolineato di sentirsi molto ottimista riguardo alle prospettive economiche cinesi e alla crescita degli affari del gruppo nel Paese, e che, inoltre, il Gruppo DESA continuerà a investire in modo significativo nel mercato cinese.

Prima esperienza della MEC alla CIIE

Nutrono interesse per la China International Import Expo, non solo i “vecchi amici” delle grandi aziende come De’Longhi e Illy, ma anche un numero sempre più grande di imprese italiane come la MEC S.p.A con la famiglia Formento, che iniziano a gettare uno sguardo all’Expo, oltre alla rete delle piccole e medie imprese italiane. "La Cina è un grande mercato ricco di attrattive e ogni azienda non può non pensare al mercato cinese", queste parole di Gabriele Pizzorni, responsabile trade marketing di MEC S.p.A, hanno fatto eco alla prima esperienza MEC della CIIE.

De’Longhi: ecco il motivo per le cinque presenze in sei anni alla CIIE

Grazie alle sue cinque partecipazioni negli ultimi sei anni alla China International Import Expo, il Gruppo De’Longhi ha sfruttato passo dopo passo le opportunità offerte dalle fiere più importanti in Cina. Nel corso di un’intervista concessa al CMG, Andrea Natale, Coffee Business Development Director Asia del De’Longhi Group, ha definito la CIIE come uno degli eventi più significativi dell'anno per

Massimo D’Alema: la “Belt and Road” ha messo in collegamento Paesi di continenti diversi attraverso la costruzione di legami di natura culturale, umana e sociale fra i popoli

Durante la sua partecipazione al terzo Forum “Belt and Road” per la Cooperazione Internazionale, Massimo D’Alema, già presidente del Consiglio dei Ministri italiano e presidente della Fondazione Italianieuropei, ha concesso un’intervista a un giornalista del CMG, nella quale ha espresso il suo punto di vista riguardo al discorso del presidente cinese, Xi Jinping, alla visione e ai risultati ottenuti

La Belt and Road Initiative è diventata un prezioso bene pubblico internazionale

Il 2023 ricorre il decimo anniversario della proposta sulla costruzione congiunta dell’iniziativa “Belt and Road”. Negli ultimi dieci anni, la Belt and Road Initiative è diventata un prezioso bene pubblico internazionale e un’importante piattaforma di cooperazione globale. Numeri ed esempi abbondano a dimostrazione dell'importanza della costruzione della Belt and Road per lo sviluppo comune e inclusivo.

WWSE 2023: opportunità di cooperazione con la Cina negli sport invernali

L’ICE è da sempre impegnata a promuovere lo sviluppo commerciale ed economico tra i due Paesi in vari settori. “Continueremo ad implementare iniziative promozionali finalizzate a fornire un supporto alle nostre imprese, in modo da ottenere una stabile presenza e un'espansione progressiva delle proprie quote sul mercato cinese.”, ha affermato nel nostro programma Gianpaolo Bruno, direttore dell’Agenzia ICE di Beijing e coordinatore della Rete ICE/ITA in Cina e Mongolia.

Inaugurato il padiglione di Asti all’Expo internazionale per i prodotti di indicazioni geografiche di Luzhou

Dopo la cerimonia di inaugurazione, i due sindaci, italiano e cinese, hanno firmato un Memorandum d'Intesa per stabilire un legame di collaborazione amichevole tra il Comune di Asti e la città cinese di Luzhou, rappresentando così un nuovo punto di partenza per la futura cooperazione bilaterale.

Italia, partecipazione attiva alla World Winter Sports Expo 2023

L’edizione 2023 della World Winter Sports Expo 2023, che durerà fino al 17 settembre, ospita otto aree espositive tematiche per una superficie di 20.000 metri quadrati con la partecipazione di più di 500 aziende e brand di tutto il mondo

Imprenditori italiani si apsettano un ulteriore sviluppo sul mercato cinese

Con il ritorno complessivo alla normalità della produzione, delle attività sociali e della vita dei cittadini, la vitalità dell’economia e le potenzialità di sviluppo della Cina stanno gradualmente accelerando la loro ripresa e il loro rilascio. L’andamento dei prezzi, della finanza, del China Purchasing Manager Index (PMI) e di altri dati nel mese gennaio recentemente pubblicati è migliorato significativamente

Cina e Italia: opportunità di cooperazione nel settore PMI

Sia la Cina che l’Italia vantano numerose piccole e medie imprese. Sono due paesi fortemente complementari in termini di struttura economica, presetando quindi una solida base di cooperazione e un enorme spazio di mutuo vantaggio nel settore di PMI.L'instabilità e l’incertezza nel mondo sono in aumento, mentre l'economia globale è in fase di recessione, pertanto i Paesi devono cooperare e condividere

Personalità cinesi e italiane di vari settori ottimiste sull'avvenire della cooperazione economico-commerciale tra i due paesi

Negli ultimi anni lo sviluppo economico e la cooperazione globale nei campi del commercio, degli investimenti ecc. hanno conosciuto molti alti e bassi e difficoltà a causa della congiuntura internazionale, della pandemia e così via. Nel frattempo, la cooperazione sino-italiana nei diversi settori, in particolare quello economico-commerciale, ha raggiunto risultativi positivi superando varie prove.

Cina e Italia: gli scambi umanistici hanno radici profonde, mentre la cooperazione nell’industria culturale presenta grandi potenzialità

Negli ultimi anni la cooperazione tra i due paesi nei campi culturale, scientifico, tecnologico, dell’istruzione ecc. ha mantenuto una buona tendenza di sviluppo, con contenuti sempre più ricchi e crescenti livelli di collaborazione. L’organizzazione di una serie di attività nel quadro dell’Anno della Cultura e del Turismo costituisce proprio un altro esempio dei fruttuosi risultati degli scambi culturali

Boom dell’e-commerce in Cina: ITA si impegna nel promuovere il Made in Italy

Nell’ultimo decennio, l’e-commerce in Cina ha assistito ad un rapido sviluppo: la vendita al dettaglio online, l’e-commerce transfrontaliero, il mobile payment e le altre nuove forme di business sono continuati a crescere

Cina e Italia: fruttuosi risultati nella cooperazione aerospaziale e buone prospettive da attendere

Nel corso degli anni, la Cina e l’Italia hanno raggiunto una serie di risultati di cooperazione nel campo dei lanci di satelliti, della scienza spaziale, dei satelliti elettromagnetici, della mappatura lunare e così via