L’economia cinese continua a svilupparsi a ritmo stabile

2022-08-15 22:05:29

Secondo i dati ufficiali cinesi, nella prima metà del 2022 il PIL del paese è cresciuto del 2,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una crescita del 4,8% nel primo trimestre e dello 0,4% nel secondo. La crescita economica positiva nel secondo trimestre, in particolare, non è stata facile, ed ha svolto un ruolo di “stabilizzatore” dell’economia. A luglio, l’economia cinese ha continuato a svilupparsi a ritmo costante su uno sfondo internazionale più difficile e complesso caratterizzato dal rallentamento della ripresa economica mondiale e del ritorno dell’epidemia di Covid-19 in diversi luoghi nel Paese.

Una decina di giorni fa, l’ultima edizione del Rapporto di ricerca sul contesto imprenditoriale per gli investitori stranieri in Cina pubblicata dal China Council for the Promotion of International Trade (CCPIT) ha mostrato che nel secondo trimestre la percentuale di aziende straniere che hanno mantenuto ed espanso le loro attività in Cina ha raggiunto al 91%.

A maggio di quest’anno, il governo cinese ha adottato 33 misure per la politica fiscale, monetaria e finanziaria, per la stabilizzazione degli investimenti, per la promozione dei consumi, per la garanzia della sicurezza alimentare ed energetica, la stabilità della catena di approvvigionamento e la protezione dei mezzi di sussistenza di base. Con la continua attuazione di queste misure, l’economia cinese è in costante ripresa.

La Camera di Commercio statunitense in Cina e la Camera di Commercio tedesca in Cina hanno recentemente riferito che oltre il 60% delle aziende finanziate dagli Stati Uniti e oltre il 70% delle aziende finanziate dalla Germania prevedono di aumentare i loro investimenti in Cina.

Attualmente, le basi della ripresa economica interna cinese non sono ancora solide. Nonostante le difficoltà e le sfide, i fondamenti della ripresa economica cinese a lungo termine rimangono invariati. Con una serie di misure politiche, è prevedibile che l’economia cinese si riprenda in meglio, portando maggiore fiducia e forza all’economia mondiale.

Our Privacy Statement & Cookie Policy

By continuing to browse our site you agree to our use of cookies, revised Privacy Policy. You can change your cookie settings through your browser.
I agree