• Panorama della provincia dell'Anhui
  • Concorso “Ponte della lingua cinese” per gli studenti universitari
  • Home
  • About CRI
  • Meteo
    Galleria Fotografica
    China Radio International
    Cina
    Mondo
      Politica
      Economia
      Cultura e Spettacoli
      Scienza e Tecnologia
      Sport
      Cina e Italia
      Unione Europea

    I nostri giorni insieme

    Economia

    Cultura

    Turismo

    Storia e geografia

    Società

    Cucina e Salute

    Le Antiche Favole Cinesi
    (GMT+08:00) 2005-06-20 22:16:02    
    La città di Wuhan si costruisce "una collana di laghi"

    cri

    Wuhan, una grande città situata alla confluenza fra il Fiume Azzurro e il suo maggiore affluente, ossia il Fiume Hanjiang, sta investendo forti somme nel salvataggio dei suoi laghi, minacciati dai sempre più fitti progetti edilizi, compiendo sforzi per unirli fra loro come perle, collegandoli al Fiume Azzurro. Esperti interessati hanno detto che una volta indossata la collana di laghi, il fascino e la competitività della città di Wuhan raddoppieranno sicuramente.

    I 147 laghi di Wuhan sono sparsi ovunque, visto che la superficie lacustre occupa un quarto del totale della città. Nel gennaio scorso il distretto di Hanzheng, situato fra il Fiume Azzurro e del Fiume Hanjian, ha avviato ufficialmente il progetto di collegamento dei sistemi fluviali, introducendo l'acqua del Fiume Hanjiang nei sei laghi del distretto utilizzando l'altezza di caduta naturale e pompando quindi l'acqua nel Fiume Azzurro. Nel progetto, in cui sono stati investiti circa 900 milioni di Yuan, moneta cinese, sarà ultimato nel 2007, ed ora i lavori procedono attivamente.

    Nel distretto di Wuchang, separato dal Fiume Azzurro dal distretto di Hanyang, gli esperti di idraulica stanno programmando di realizzare un progetto ancora maggiore di collegamento tra i laghi e il Fiume Azzurro. Intendono infatti introdurre l'acqua dal Fiume Azzurro nel Lago dell'Est, il maggiore lago urbano del mondo, in modo che l'acqua del lago e quella del Fiume Azzurro formino un circolo. Il governo municipale di Wuhan sta presentando la richiesta ai settori statali interessati per fissarlo al più presto. Il bilancio del progetto è di alcuni miliardi di Yuan, moneta cinese, e sarà completato entro il 2010.

    Già 4 anni fa il professore dell'Università di Wuhan Li Lan ha avanzato al governo la proposta di collegare i laghi al Fiume Azzurro. Questo esperto di idraulica che risiede lungo il lago da 30 anni osserva: 30 anni fa l'acqua del Lago dell'Est era potabile, tuttavia a causa dall'alta quantità degli scarichi, ora l'acqua di alcuni tratti non si può toccare direttamente, una situazione molto preoccupante.

    L'acqua del Fiume Azzurro, in continuo scorrimento, è in grado di migliorare la qualità dell'acqua del lago, tuttavia per migliorare completamente la situazione occorre attuare un risanamento radicale dell'inquinamento idrico. Lin Jidong, responsabile del progetto del sistema del Fiume Hanyang e vice capo ingegnere dell'Assessorato alle acque della città di Wuhan, ha detto: trattiamo l'acqua sporca, formando anche nei laghi e nelle zone circostanti le piante acquatiche e terrestri per mantenere e depurare l'acqua.

    Gli enormi investimenti nella costruzione ecologica porteranno anche una consistente resa economica. Lin Jidong ha detto che i laghi e i canali che li collegano verranno trasformati in zone di villeggiatura e di ricreazione, in zone forestali di tutela e in terre umide lacustri. Secondo le previsioni, l'effetto trainante dei profitti permetterà ai terreni delle sponde di aumentare il loro valore di oltre 500 mila Yuan. Allora il bel panorama dei laghi creerà per Wuhan una caratteristica cultura dell'acqua.