• Panorama della provincia dell'Anhui
  • Concorso “Ponte della lingua cinese” per gli studenti universitari
  • Home
  • About CRI
  • Meteo
    Galleria Fotografica
    China Radio International
    Cina
    Mondo
      Politica
      Economia
      Cultura e Spettacoli
      Scienza e Tecnologia
      Sport
      Cina e Italia
      Unione Europea

    I nostri giorni insieme

    Economia

    Cultura

    Turismo

    Storia e geografia

    Società

    Cucina e Salute

    Le Antiche Favole Cinesi
    (GMT+08:00) 2005-10-31 12:06:55    
    Il piccolo satellite di grande capacità per l'osservazione di Pechino

    cri

    Un responsabile della Commissione della scienza e della tecnologia del municipio di Pechino ha rivelato di recente che il piccolo satellite di grande capacità per l'osservazione di Pechino ?Beijing numero uno, ossia l'importante progetto dell'opera numerica di Pechino è stato lanciato con successo il 27 ottobre scorso in Russia.

    Il responsabile ha rivelato che attraverso una ventina di giorni di prova e regolazione in orbita la stazione di ricezione terrestre della società di tecnologia telematica Yushilantu di Pechino situata a Xisanqi della città di Pechino riceverà le immagini telemetriche inviate dal satellite Beijing Numero uno.

    Il responsabile ha detto che ciò significa che il municipio di Pechino avrà il diritto di controllo di un piccolo satellite che può fornire immagini di telerilevazione che coprono tutta la città e fornire affidabili e tempestivi servizi alla città negli aspetti di urbanistica, monitoraggio dell'ambiente ecologico, importanti progetti e utilizzo dei terreni. Nel frattempo come parte importante della banca dati di telerilevazione di Pechino il satellite Beijing numero uno servirà direttamente i giochi olimpici del 2008, promuovendo ulteriormente il sostenibile svilupo di Pechino, capitale della Cina.

    I dati dimostrano che il satellite Bijing Numero uno pesa 166 chilogrammi e il perigeo è 686 metri. La sua durata prevista è superiore ai 5 anni. Il satellite possiede doppi sensori di media definizione a multi-spettri (32metri) e ad alta definizione pancromatica (4metri), può oscillare lateralmente ed è capace di realizzare l'osservazione nei confronti della località calda attraverso la programmazione dei compiti. Il satellite possiede una capacità relativamente alta di aquisizione dei dati e di desposito e trasmissione dei dati in tempo reale. L'ambito telemetrico è grande, la velocità è alta, e i dati sono affidabili. In particolare il sensore di media definizione a pluri-spettri parteciperà al piano internazionale della rete dei satelliti per il monitoraggio delle calamità naturali .