Andrea Fais: il nuovo quadro cinese di sviluppo e di apertura creerà mercati e opportunità ancora maggiori per il resto del mondo

2020-11-17 09:55:45
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Le “Proposte del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese sulla formulazione del XIV Piano quinquennale per lo sviluppo economico e sociale nazionale e degli obiettivi a lungo termine per il 2035”, approvate dalla quinta sessione plenaria del XIX Comitato centrale del PCC, hanno lanciato al mondo esterno un importante segnale circa il futuro sviluppo della Cina. In un’intervista al China Media Group, Andrea Fais, caporedattore della rivista italiana “Scenari Internazionali”, ha affermato che il nuovo quadro di sviluppo e di apertura elaborato dalla Cina creerà mercati e opportunità ancora maggiori per i vari paesi del mondo.

Nel 2020, si è chiuso con successo il “XIII Piano quinquennale” per lo sviluppo economico e sociale della Cina, che ha registrato notevoli progressi nelle varie cause. Secondo Andrea Fais, caporedattore della rivista di geopolitica “Scenari Internazionali”, negli ultimi 5 anni la Cina ha ottenuto risultati straordinari in tutti i settori, il più impressionante dei quali è il cambiamento del modello di sviluppo.

(registrazione)

La quinta sessione plenaria del XIX Comitato centrale del PCC ha avanzato chiaramente che la Cina accelererà la costruzione di un nuovo modello di sviluppo avente come nucleo la circolazione interna, affiancato dalla promozione reciproca tra circolazione interna e internazionale. Secondo Andrea Fais, il lancio del concetto di “doppia circolazione” ha come sfondo la diffusione mondiale dell’epidemia di Covid-19 e il cambiamento dell’ambiente esterno, tuttavia il motivo più importante è l’enorme spazio di crescita del mercato interno dei consumi. Inoltre, la strategia della Cina di ampliamento della domanda interna offrirà opportunità anche al resto del mondo.

(registrazione)

La quinta sessione plenaria del XIX Comitato centrale del PCC ha avanzato che per costruire il nuovo quadro di sviluppo, la Cina parteciperà a livello profondo alla circolazione internazionale, porterà l’apertura all’estero a un livello più alto e abbasserà la soglia di accesso al mercato delle imprese a capitali esteri. Secondo Andrea Fais, non esiste contraddizione tra l’ampliamento della domanda interna e l’ampliamento dell’apertura, e la Cina formerà in futuro un nuovo quadro di apertura all’estero.

(registrazione)

Oltre a fissare gli obiettivi dello sviluppo economico e sociale del “XIV piano quinquennale”, la quinta sessione plenaria del XIX Comitato centrale del PCC ha anche indicato la direzione dello sviluppo della Cina per i prossimi 15 anni. Andrea Fais si è detto fiducioso circa l’ obiettivo di lungo termine fissato dalla Cina di “realizzare fondamentalmente la modernizzazione” entro il 2035.

(registrazione)

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

PAI VLOG:Entriamo con Pai in un laboratorio della giada dove, da 40 anni, una famiglia di artigiani trasforma la pietra in opera d'arte
Gastronomia cinese-presto Pai vi porta ad un'altra città cinese famosa per la pasta!
Cinese in pillole-come si dice in cinese "anno nuovo"?
Il Lago delle Mille Isole: un luogo pittoresco nello Zhejiang, paradiso ittico e faunistico
Gastronomia cinese-Presto Pai vi porta ad assaggiare un’altra pasta speciale di Zhangzhou!
Viaggio digitale in Cina- Pai vi porta a due monti di boschi nel nordest della Cina!