Andrea Segrè: la Cina sta procedendo sulla giusta strada della “riduzione dello spreco alimentare”

2020-10-29 11:17:00
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

In concomitanza con la 40esima Giornata mondiale dell’alimentazione, la concezione di “risparmio del cibo e lotta allo spreco” si sta diffondendo in tutti gli ambienti della società cinese. Giorni fa, Andrea Segrè, docente di politica agraria internazionale e comparata dell’Università di Bologna e iniziatore della “Campagna Spreco Zero”, ha concesso un’intervista al China Media Group, in cui ha affermato che l’iniziativa cinese di “risparmio del cibo e lotta allo spreco” è molto significativa e che la Cina sta procedendo sulla giusta strada della “riduzione dello spreco alimentare”.

La sicurezza alimentare concerne tutti gli abitanti del pianeta. Soprattutto ora che il Covid-19 l’ha resa più vulnerabile, la sicurezza alimentare desta sempre di più la dovuta attenzione, mentre la riduzione dello spreco di cibo costituisce un importante aspetto per tutelarla. Attualmente i dipartimenti competenti cinesi stanno procedendo a un’indagine per accelerare la costruzione di un meccanismo legale a lungo termine di “lotta allo spreco alimentare”, mentre il paese sta svolgendo in tutta la società attività di pubblicizzazione del “risparmio alimentare”, per cui la concezione di “far tesoro del cibo e prendersi cura del pianeta” sta entrando gradualmente nella coscienza dei cinesi. Nel corso di un’intervista, Andrea Segrè, docente di politica agraria internazionale e comparata dell’Università di Bologna e iniziatore della “Campagna Spreco Zero”, ha espresso il suo apprezzamento per le politiche e le misure della Cina in merito.

(registrazione)

Secondo i dati pubblicati dalla FAO, al momento più di 2 miliardi di persone nel mondo non hanno accesso a cibo sicuro, adeguato e nutriente. Su una base di 690 milioni, il Covid-19 potrebbe causare 83-132 milioni di nuovi affamati. Segrè ritiene che l'iniziativa di “risparmio alimentare” portata avanti dalla società cinese sia di grande importanza per la sicurezza alimentare globale.

(registrazione)

Segrè ha anche ribadito l’importanza dell’“impegno comune” globale. Ha affermato che per ottenere risultati a livello globale, tutti i paesi devono impegnarsi nella cooperazione e nell’azione congiunta.

Andrea Segrè ha iniziato a studiare sistematicamente il problema dello spreco alimentare negli anni ’90 del secolo scorso, fondando nel frattempo “Last Minute Market” per affiancare le aziende della Grande Distribuzione Organizzata nel recupero delle eccedenze alimentari, così da aiutare i bisognosi. Nel 2010, egli ha avviato in Italia “la Campagna Spreco Zero”, con l’obiettivo principale di diffondere le “best practices” di prevenzione e riduzione dello spreco alimentare. Segrè auspica che i vari paesi rafforzino gli scambi e prendano reciprocamente a prestito le buone esperienze.

(registrazione)

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

PAI VLOG:Entriamo con Pai in un laboratorio della giada dove, da 40 anni, una famiglia di artigiani trasforma la pietra in opera d'arte
Gastronomia cinese-presto Pai vi porta ad un'altra città cinese famosa per la pasta!
Cinese in pillole-come si dice in cinese "anno nuovo"?
Il Lago delle Mille Isole: un luogo pittoresco nello Zhejiang, paradiso ittico e faunistico
Gastronomia cinese-Presto Pai vi porta ad assaggiare un’altra pasta speciale di Zhangzhou!
Viaggio digitale in Cina- Pai vi porta a due monti di boschi nel nordest della Cina!