Zhou Yudi: ‘lo sport poco popolare dell’hockey sul ghiaccio mi ha aiutato a condurre una vita benestante’

2020-07-27 16:23:24
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Zhou Yudi è un quarantenne originario della città di Qiqihar, nella provincia nord-orientale dello Heilongjiang, e da ben 32 anni pratica lo sport dell’hockey sul ghiaccio. Nel 2012 ha rinunciato ad un lavoro ben pagato in un’altra città e ha deciso di fare ritorno al suo paese natale per fare l’allenatore di hockey che, a quel tempo, non era ancora uno sport molto popolare. Allora, in tutta la città di Qiqihar c’era solo un campo di hockey sul ghiaccio e soltanto 30 giocatori. Zhou Yudi ha ricordato con emozione che “quando si parlava di hockey sul ghiaccio, tutti sapevano che era uno sport molto faticoso ma anche che chi lo praticava guadagnava poco e che per questo era difficile trovare una ragazza”.

Nel 2017, Zhou Yudi - che fino a quel momento aveva investito sul suo desiderio di fare l’allenatore di hockey sul ghiaccio - ha potuto finalmente assistere alla svolta tanto attesa che ha consentito lo sviluppo e la diffusione di questo sport. Grazie ad una legge approvata dall’APN, la città di Qiqihar ha potuto istituire due ricorrenze annuali: il “Festival dell’hockey sul ghiaccio”, che si tiene durante la settimana dopo il primo sabato di gennaio, e la “stagione dell’hockey sul ghiaccio” normalmente fissata a luglio. Grazie a queste iniziative è stato possibile portare avanti la costruzione di infrastrutture sportive per eventi al coperto e all’aperto, così da condurre questo sport su una giusta strada di sviluppo. Ogni anno la città congela e mantiene oltre 200 campi all’aperto che continuano ad essere usati tutto l’anno, durante la rigida stagione invernale ma anche nel corso dell’estate: in questo luogo la gioia portata dall’hockey sul ghiaccio sembra non avere limiti. Oggi sono molte le persone che qui hanno un posto per praticare questo sport, e lo fanno con sempre maggiore entusiasmo.


Zhou Yudi ha inoltre ricordato che “nel 2017, la città di Qiqihar si è impegnata nello sviluppo del “Festival dell’hockey sul ghiaccio”, e oltre un milione dei cittadini hanno preso parte alle attività promosse da questo evento e migliaia di persone sono arrivate da molte località del Paese per partecipare alle gare di hockey”.

La presenza attiva di un così grande numero di cittadini ha aiutato ad innalzare il livello di popolarità dell’hockey sul ghiaccio. Zhou Yudi non si sarebbe mai aspettato che questo sport, che gli ha impedito di trovare una moglie quando era giovane, potesse ora diventare un potente motore capace di guidarlo sulla strada di una vita benestante. Ora Zhou Yudi ha sempre più giocatori, guadagna di più ed è sempre più motivato.

Negli ultimi anni, grazie allo sviluppo dello sport dell’hockey sul ghiaccio, nella città di Qiqihar tutta la catena industriale - dalla costruzione di stadi e campi, alla formazione, alla produzione di attrezzature, ai trasporti, agli alloggi, alla ristorazione e al turismo - si è sviluppata e ha dato l’opportunità ad un numero sempre maggiore di persone di vivere una vita benestante.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Con gli occhi al diritto-di Pai e Stefano: commento sul primo vertice telematico del G20
PAI VLOG: Il Tempio delle 5 Pagode. Un viaggio con Pai nel tempio più antico di Beijing
Gastronomia cinese-presto Pai vi fa assaggiare la focaccia cinese!
Con gli occhi del diritto-di Pai e Stefano: focus sulla firma del RCEP
Viaggio digitale in Cina-Pai vi porta alla bellissima città di Yangzhou
PAI VLOG:Scopriamo con Pai la residenza imperiale del Principe Gong della dinastia Qing