Cina-Africa: la recente visita di Wang Yi conferma l’impegno della Repubblica Popolare nel continente africano

2021-01-11 20:13:59
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

"Non importa come cambierà la situazione internazionale, la determinazione della Cina a rafforzare l'unità e la cooperazione con l’Africa non verrà mai meno". Sei mesi fa, durante il summit speciale sulla cooperazione Cina-Africa in materia di lotta alla pandemia, il presidente cinese Xi Jinping ha sottolineato la necessità di lavorare insieme con risolutezza per contrastare la diffusione del virus e promuovere la cooperazione sino-africana. All'inizio del nuovo anno, la visita effettuata dal consigliere di Stato e ministro degli Esteri cinese Wang Yi in cinque Paesi africani ha mostrato nuovamente al mondo l’impegno della Cina nel continente.

La diplomazia cinese ha inaugurato anche il 2021 con una visita in Africa. È una tradizione che prosegue da 31 anni, che non si è interrotta neanche con la pandemia in corso. In cinque giorni, la Cina e i Paesi africani interessati hanno raggiunto ampie intese su diverse tematiche, tra cui: lotta al Covid-19, accelerazione dei grandi progetti di cooperazione per ripristinare le attività lavorative e produttive, promozione della costruzione congiunta della "Belt and Road" e rafforzamento del coordinamento negli affari internazionali e regionali. Hanno anche firmato una serie di accordi di cooperazione.

Di fronte alla grave situazione epidemica in Africa, la Cina ha esplicitato con chiarezza la sua posizione: occorre continuare a fornire ai Paesi africani i dispositivi di protezione di maggiore necessità; inviare squadre di esperti medici nei Paesi che ne hanno bisogno; accelerare la costruzione della sede generale del Centro africano per il controllo e la prevenzione delle malattie; portare avanti la cooperazione sui vaccini con i Paesi che ne hanno bisogno; e aumentare la disponibilità e l’accessibilità dei vaccini in Africa.

Attualmente, i Paesi africani stanno affrontando una duplice sfida: la pandemia e la crisi economica. In quanto vera e buona amica dell’Africa, la Cina darà un fermo sostegno ai Paesi africani affinché possano accelerare la ripresa economica. Da un lato, la Cina ha più volte sottolineato in diverse occasioni internazionali la sua volontà di attuare insieme agli Stati membri del G20 l’iniziativa di cancellazione del debito. Dall’altro, ha intensificato il dialogo con l’Africa, promosso in modo ordinato i grandi progetti di cooperazione per ripristinare le attività lavorative e produttive, accelerato la costruzione congiunta dell’iniziativa “Belt and Road” e aiutato l’Africa a stabilizzare la sua economia e migliorare la vita del popolo.

Vale la pena notare che durante la recente visita di Wang Yi la Cina ha firmato un memorandum d’intesa rispettivamente con la Repubblica Democratica del Congo e il Botswana. Finora sono 46 i Paesi africani che hanno aderito all’iniziativa BRI.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

PAI VLOG:Entriamo con Pai in un laboratorio della giada dove, da 40 anni, una famiglia di artigiani trasforma la pietra in opera d'arte
Gastronomia cinese-presto Pai vi porta ad un'altra città cinese famosa per la pasta!
Cinese in pillole-come si dice in cinese "anno nuovo"?
Il Lago delle Mille Isole: un luogo pittoresco nello Zhejiang, paradiso ittico e faunistico
Gastronomia cinese-Presto Pai vi porta ad assaggiare un’altra pasta speciale di Zhangzhou!
Viaggio digitale in Cina- Pai vi porta a due monti di boschi nel nordest della Cina!