“La Golden Week” testimonia la tenacità e la vivacità dell’economia cinese

2020-10-09 20:17:22
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

“La Golden Week” è considerata una finestra da cui è possibile osservare accuratamente l’economia cinese: dal primo all’8 ottobre, le imprese principali del settore della vendita al dettaglio e della ristorazione dell’intero Paese hanno realizzato un fatturato pari a 1600 miliardi di yuan, registrando una crescita del 4,9% per il fatturato giornaliero rispetto a quello della scorsa Golden Week; 637 milioni di turisti si sono spostati sul territorio cinese; il botteghino cinematografico di tutto il paese ha visto circa 100 milioni di spettatori, raggiungendo un guadagno totale pari a 3,952 miliardi di yuan.

Lo sviluppo economico cinese è attualmente in fase di trasformazione da una precedente fase di eccessiva dipendenza dagli investimenti e dalle esportazioni, verso una di maggiore spinta dovuta a esigenze domestiche, in particolare ai consumi interni. L’anno scorso questi hanno contributo alla crescita dell’economia per il 57,8%, facendo sì che il Pil aumentasse di 3,5 punti percentuali. Consecutivamente, nei 6 anni passati, è diventata così questa la principale forza motrice della crescita. Gli esperti che osservano l’economia cinese prestano perciò una particolare attenzione alla ripresa dei consumi. Grazie all’efficace prevenzione e al controllo dell’epidemia, come anche allo sviluppo economico e sociale, ad agosto il volume totale dei beni di consumo e delle vendite al dettaglio in Cina ha totalizzato ben 3357,1 miliardi di yuan; una crescita dello 0,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e la prima vera crescita dall'inizio dell’anno. L’enorme domanda di consumi scaturita dalla “Golden Week” del Primo Ottobre ha ulteriormente mostrato al mondo il rapido ritorno alla normalità della vita dei cinesi, così come la tenacia e la vivacità dell’economia cinese.

Vale la pena ricordare la continua crescita dei consumi interni cinesi, dovuta in particolare allo sviluppo accelerato dell’economia digitale, che ha fornito un importante sostegno alla ripresa economica. La causa diretta dell’accelerazione della ripresa del mercato cinese può essere ravvisata nell’impegno comune del governo, delle aziende e del popolo nell’organizzare la prevenzione e il controllo dell’epidemia. Un’analisi più approfondita mette in risalto lo spirito dei cinesi e la loro capacità di affrontare uniti e a testa bassa le difficoltà. Durante il processo di ripresa del lavoro e della produzione, ognuno ha cercato di svolgere il proprio compito al meglio, suscitando lo stupore del mondo di fronte al miracolo della rapida ripresa economica cinese.

Nell’ottica della recessione economica globale causata dall’epidemia, l’accelerazione della ripresa della seconda economia mondiale favorisce in modo evidente se stessa, ma anche tutti gli altri. La crescita continua dei consumi di mercato stimolerà, da un lato, il ciclo economico interno del Paese; dall’altro, lo sviluppo economico cinese favorirà in modo reciproco anche i cicli economici internazionali, dando forza alla ripresa economica mondiale.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Viaggio digitale in Cina-presto Pai vi porta al bellissimo lago Tai
Cinese in pillole, come si dice in cinese “orario scaglionato”?
Gastronomia cinese-presto Pai vi insegna un modo cinese di cuocere il pollo!
PAI VLOG: Pai a spasso nell'hutong letterario alla scoperta della Pechino antica
40 anni della Zona economica speciale di Shenzhen, nuovo collegamento di Pai con Stefano Porcelli
Gastronomia cinese-presto Pai vi fa assaggiare i ravioli dalla figura di maialino…