Cina, da sempre in difesa del multilateralismo

2020-10-07 20:20:21
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Dall'inizio di quest'anno, la pandemia di Covid-19 ha avuto un grave impatto sulla società umana. Tutti hanno visto che, dopo lo scoppio dell'epidemia, la Cina ha informato immediatamente l'Organizzazione mondiale della sanità e le organizzazioni nazionali e regionali competenti; ha reso nota immediatamente la nuova sequenza genomica del coronavirus e altre informazioni pertinenti; e ha condiviso senza riserve le esperienze maturate nella prevenzione, nel controllo e nel trattamento con tutte le parti. Allo stesso tempo, la Cina ha sostenuto fermamente l'OMS e gli altri meccanismi di cooperazione multilaterale, ha promosso la prevenzione e il controllo congiunti a livello internazionale e ha proposto attivamente la creazione di una comunità umana della salute, ottenendo il riconoscimento e gli elogi della comunità internazionale.

Al fine di promuovere l'approfondimento costante della cooperazione internazionale in materia di lotta alla pandemia, la Cina ha annunciato una serie di importanti iniziative, tra cui la fornitura entro i prossimi due anni di 2 miliardi di dollari in aiuti internazionali a sostegno della lotta contro la pandemia e della ripresa economica e sociale nei Paesi più colpiti, in particolare quelli in via di sviluppo. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha tenuto a sottolineare che i fatti dimostrano che la Cina è il pilastro più importante del multilateralismo, in grado di "portare al mondo certezza, fiducia e speranza".

Il perdurare della pandemia ha anche causato un enorme impatto sull'economia globale. Come superare le sfide della pandemia e promuovere la ripresa economica globale? La cooperazione multilaterale è anche in questo caso la scelta migliore. Sotto questo profilo, la Cina non si è mai fermata. Dalla salvaguardia del sistema commerciale multilaterale basato sulla WTO, passando per la creazione di "canali verdi" con molti Paesi con l’intenzione di favorire il ripristino delle attività lavorative e produttive e salvaguardare la stabilità della catena di fornitura e della catena industriale globali, fino ad arrivare alla fornitura di materiale anti-epidemico e al commercio con i Paesi interessati attraverso la rete della "Belt and Road", la Cina ha sempre guidato la ripresa comune del mondo attraverso la propria ripresa economica.

Indipendentemente da come cambierà la situazione internazionale, la Cina rimarrà fermamente dalla parte giusta della storia, salvaguarderà fermamente le regole e l'ordine internazionali, continuerà a infondere la forza cinese nei processi che portano alla risoluzione dei problemi globali e agirà sempre in difesa dell’ordine internazionale, costruendo la pace nel mondo e contribuendo allo sviluppo globale.


Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Viaggio digitale in Cina-presto Pai vi porta al bellissimo lago Tai
Cinese in pillole, come si dice in cinese “orario scaglionato”?
Gastronomia cinese-presto Pai vi insegna un modo cinese di cuocere il pollo!
PAI VLOG: Pai a spasso nell'hutong letterario alla scoperta della Pechino antica
40 anni della Zona economica speciale di Shenzhen, nuovo collegamento di Pai con Stefano Porcelli
Gastronomia cinese-presto Pai vi fa assaggiare i ravioli dalla figura di maialino…