I politici americani che hanno calunniato deliberatamente il PCC si sono insultati da soli

2020-07-18 21:37:27
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Di recente, i politici statunitensi contro la Cina, fra di essi figurano il segretario di Stato americano Michael Richard Pompeo, l'assistente alla sicurezza nazionale O'Brien che hanno deliberatamente diffamato il partito al potere cinese e istigato maliziosamente i suoi legami come carne e sangue con il popolo cinese. Tuttavia, un rapporto sul complemento d’inchiesta per 14 anni consecutivi pubblicato dalla Harvard University all'inizio di luglio, ha dimostrato che negli anni passati, la soddisfazione del popolo cinese nei confronti del governo centrale è superiore al 90%, il che ha espresso l’alta fiducia e sostegno della popolazione cinese verso il partito al potere cinese. Mettendo le due cose a confronto si può vedere subito che le accuse colunniose fatte intenzionalmente dai politici americani per fomentare discordie non possono fare altro che portare disgrazie su se stessi.

In effetti, non è difficile vedere le cattive intenzioni di O'Brien e i suoi acoliti di scavare un fossato tra il Partito comunista cinese e il popolo cinese. In primo luogo, a causa della mentalità della Guerra Fredda e dell’estremo pregiudizio ideologico, loro hanno cercato di contenere con ogni mezzo lo sviluppo della Cina e diffamare il partito al potere della Cina è uno dei metodi più velenosi; in secondo luogo, hanno cercato di usare questo per coprire il loro fallimento nella prevenzione e nel controllo dell'epidemia degli Stati Uniti, trasferendo la rabbia e l'insoddisfazione delle persone nel loro paese.

Come un grande partito con una storia di quasi cento anni, il Partito Comunista Cinese ha dichiarato dal giorno in cui è nato che oltre gli interessi del popolo non ha alcun interesse personale. Lattare completamente per il popolo e contarsi completamente sul popolo, sono i motivi fondamentali per cui il tasso di soddisfazione e quello di appoggio della popolazione cinese per il Partito Comunista Cinese superano il 90%. Prendendo ad esempio la risposta al Covid-19, salvare a tutti i costi la vita umana è la primaria considerazione del partito al potere della Cina nel comandare la lotta contro l'epidemia. Secondo le stime, le spese mediche pro capite per i pazienti ricoverati in Cina sono circa 23.000 yuan. Tra questi, il costo del trattamento pro capite per i pazienti in condizioni grave supera 150.000 yuan e il costo del trattamento per alcuni pazienti in condizioni critiche raggiunge centinaia di migliaia o addirittura milioni di yuan, e questi costi sono tutti a carico dello Stato. Ciò ha provato la verità del contenuto del rapporto di ricerca dell'Università di Harvard, secondo cui i cinesi danno un alto riconoscimento ai servizi pubblici, in particolare la protezione ai gruppi vulnerabili forniti dal governo cinese.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Tanta italia in questa edizione del Festival di cinema di Shanghai
​Al via la prima missione cinese per l’esplorazione di Marte!
Antica Via della Seta Marittima, conclusione con il declino nelle ultime due dinastie cinesi
Vaccino made in China completa la seconda fase di sperimentazioni cliniche
In Cina si sono riaperte le sale di cinema!
Ecco il treno a levitazione magnetica made in China di 600 km/h!