Il tentativo degli USA di minacciare la Cina con una “Legge” su Hong Kong è un sogno da pazzi

2020-07-15 21:23:17
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Recentemente, gli USA hanno ignorato le serie rimostranze della Cina ed hanno firmato il cosiddetto "Hong Kong Autonomy Act", approvato dal Congresso degli Stati Uniti, diffamando la legislazione sulla sicurezza nazionale di Hong Kong e minacciando di imporre sanzioni alla Cina. Questo tipo di interferenza negli affari interni della Cina ha violato gravemente il diritto internazionale e i principi fondamentali delle relazioni internazionali, ed è posto in dubbio e condannato dalla comunità internazionale.

Da quando a giugno dello scorso anno si sono verificate le agitazioni provocate dalla questione legata all’emendamento ai regolamenti sui fuggitivi a Hong Kong, i criminali violenti radicali hanno portato il caos nella regione e provocato gravemente il principio "Un paese, due sistemi", minacciando la sicurezza nazionale. La Legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong ha portato alla regione una ventata di aria fresca. Si ritiene comunemente che la legislazione sulla sicurezza nazionale a Hong Kong sia conforme all legge, alla necessità delle circostanze, alle aspettative del popolo e alla pratica internazionale.

Tuttavia, alcuni politici statunitensi sono riluttanti a constatare la tranquillità di Hong Kong e, col pretesto di "democrazia" e "libertà", hanno inventato il cosiddetto "Hong Kong Autonomy Act", che viola palesemente i diritti umani e gli interessi del popolo di Hong Kong. Le cosiddette "sanzioni" dagli Stati Uniti violano il diritto internazionale e i principi fondamentali delle relazioni internazionali e sono per questo invalide.

Dopo la promulgazione della Legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong, la politica di "Un paese, due sistemi" non cambierà, il sistema capitalista attuato a Hong Kong non cambierà, il grado di autonomia non cambierà, il sistema legale della regione non cambierà, e non saranno influenzati nemmeno il potere amministrativo, il potere legislativo, il potere giudiziario indipendente e il diritto di aggiudicazione finale. La promulgazione della Legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong proteggerà meglio i cittadini di Hong Kong affinché questi possano godere di ed esercitare le proprie libertà e diritti legali. Alla 44esima riunione del Consiglio dei diritti umani dell’Onu tenutasi recentemente, oltre 70 Paesi hanno espresso il proprio sostegno alla Legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong ed esortato alcuni Paesi interessati a smettere immediatamente di usare le questioni relative a Hong Kong per interferire negli affari interni della Cina.

Gli Stati Uniti hanno usato Hong Kong come gettone di contrattazione per limitare lo sviluppo della Cina e ottenere interessi politici, e quest’atto danneggerà anche i suoi interessi. Per quanto riguarda lo "Hong Kong Autonomy Act", la Cina ha già dichiarato che effettuerà la risposta necessaria e imporrà sanzioni al relativo personale ed entità statunitensi.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Tanta italia in questa edizione del Festival di cinema di Shanghai
​Al via la prima missione cinese per l’esplorazione di Marte!
Antica Via della Seta Marittima, conclusione con il declino nelle ultime due dinastie cinesi
Vaccino made in China completa la seconda fase di sperimentazioni cliniche
In Cina si sono riaperte le sale di cinema!
Ecco il treno a levitazione magnetica made in China di 600 km/h!