115 milioni di turisti in viaggio per le vacanze del primo maggio portano a una veloce ripresa dell'economia della Cina

2020-05-06 17:26:53
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

115 milioni - questo il numero dei turisti cinesi in viaggio nel Paese durante le vacanze del primo maggio. Durante questo periodo di vacanza, il primo relativamente lungo a seguito del contenimento efficace della diffusione dell’epidemia di Covid-19, un centinaio di milioni di cinesi sono entrati nella modalità viaggio e il mercato turistico cinese ha accolto il primo picco dell’anno 2020, confermando le previsioni degli economisti internazionali: le conseguenze negative apportate dall’epidemia all’economia cinese sono state temporanee, e grazie alla forte domanda di consumo dei cinesi, l’economia del Paese si sta riprendendo velocemente.


I dati resi noti dal ministero della Cultura e del Turismo dimostrano che durante le vacanze del primo maggio, il mercato turistico cinese ha registrato un guadagno di 47,56 miliardi di yuan, il che indica che il turismo, una delle industrie più colpite dall’epidemia, si sta gradualmente riprendendo.


Il consumo è da anni il più grande motore di crescita dell’economia cinese. La grande domanda di consumo dimostrata durante le vacanze del primo maggio ha riflesso la resilienza e la potenzialità dell’economia cinese e ne ha testimoniato la veloce ripresa.


Le imprese cinesi stanno continuando a riprendere il lavoro e la produzione. In veste di Paese che da anni contribuisce per circa il 30% alla crescita economica mondiale, la Cina ha contenuto in modo efficace l’epidemia di Covid-19 ed ha accelerato la ripresa del lavoro e la produzione, apportando fiducia e impulso alla ripresa economica mondiale.


Di fronte alla crisi di sanità pubblica globale apportata dall’epidemia di Covid-19, l’economia cinese ha dimostrato una forte capacità di ripresa e una forte resilienza e denotato altersì molti nuovi aspetti di crescita, il che dimostra pienamente che il suo sviluppo a lungo termine con una buona tendenza al miglioramento è rimasto invariato. Attualmente la situazione di prevenzione e controllo dell’epidemia che il mondo sta affrontando è ancora grave e in tale contesto nessuno paese ne rimane esonerato. E' necessaria la cooperazione internazionale, che si tratti di prevenzione epidemica o di ripresa economica. E' il solo modo perché il mondo possa uscire quanto prima dal dilemma apportato della situazione epidemica.



Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Tanta italia in questa edizione del Festival di cinema di Shanghai
​Al via la prima missione cinese per l’esplorazione di Marte!
Antica Via della Seta Marittima, conclusione con il declino nelle ultime due dinastie cinesi
Vaccino made in China completa la seconda fase di sperimentazioni cliniche
In Cina si sono riaperte le sale di cinema!
Ecco il treno a levitazione magnetica made in China di 600 km/h!