Con il ritorno al lavoro nelle fabbriche la Cina sta mantenendo stabile la catena industriale globale

2020-02-18 22:08:34
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

A causa dell’epidemia di polmonite virale scoppiata all’inizio di febbraio, la compagnia sudcoreana HYUNDAI ha dovuto sospendere la propria linea di produzione con la scarsità temporanea della fornitura di componenti dalla Cina. Il 17 febbraio, parte di queste imprese cinesi hanno ripreso il lavoro. In questo modo, anche grazie alla piena assistenza dei governi di Cina e Corea del Sud, HYUNDAI ha potuto riprendere buona parte delle linee di produzione.

Queste due notizie hanno dimostrato l’importante status della Cina nella catena industriale globale. In un contesto in cui la prevenzione e il controllo dell’epidemia hanno conseguito risultati positivi, le imprese cinesi hanno iniziato a riprendere la produzione. Questo ha garantito il normale funzionamento della catena industriale globale e la difesa degli interessi di tutto il mondo.

Intorno al 10 febbraio, le imprese cinesi hanno ripreso la produzione in modo ordinato con la premessa di una buona prevenzione e controllo dell’epidemia. Attualmente, ad eccezione della provincia dello Hubei, le imprese di altre 30 province, regioni autonome e municipalità della Cina continentale hanno ripreso il lavoro e la produzione.

La Cina non allenta la prevenzione e il controllo dell’epidemia, ma allo stesso tempo ha avanzato strategie differenziate per diverse regioni allo scopo di ridurre al minimo le conseguenze sulla produzione, sulla catena industriale globale e sulla vita dei cittadini portate dall’adozione delle misure di profilassi.

Secondo un rapporto del McKinsey Global Institute, la Cina rappresenta la prima destinazione dell’export d i3 3Paesi e la prima fonte di import per ben 65. Dunque senza u nripristino tempestivo della produzione in Cina le imprese straniere in attesa di materie prime si sarebbero trovate ad affrontare delle difficoltà come anche quelle che considerano la Cina un importante mercato di risorse.

Per questo motivo,una buona organizzazione delle misure di prevenzione e controllo dell’epidemia rappresenta una scelta responsabile per tutto il mondo, così come la ripresa della produzione per assicurare lo sviluppo economico.

L’opinione pubblica si è accorta chela Cina,attraverso il governo centrale e le autorità locali, ha adottato una serie di misure per abbassamento del costo dei finanziamenti, insieme ad agevolazioni fiscali e garanzia di manodopera. In questo modo è stato possibile creare le condizioni favorevoli alla ripresa del lavoro imprenditoriale.



Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Uniti contro il Covid-19: la mascherina può essere riutilizzata?
Uniti contro il covid-19: Psicoterapia:come allontanarci dallo stress?
Uniti contro il covid-19: la condivisione della lavatrice causa qualche contagio?
Uniticontroilcovid19: come disinfettare la giacca?
Coronavirus, task force cinese al lavoro in Italia
Uniti contro il Covid-19: i virus sopravvivono più a lungo sulle superfici lisce?