Brexit, in futuro probabili maggiori difficoltà

2020-02-01 20:30:42
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Dopo 3 anni e mezzo, alle ore 23:00 del 31 gennaio, ora di Greenwich, il Regno Unito è uscito dall’Unione Europea.

In un commento della BBC si legge che l’uscita del Regno Unito, primo Stato membro ritiratosi dall’UE, può essere definita come il maggior cambiamento geopolitico in Europa dalla fine della Guerra Fredda. Negli ultimi 10 anni, l’integrazione europea è rallentata a causa di fattori sia interni che esterni. In non pochi Paesi dell’Europa occidentale, è sempre più evidente il contrasto tra le pressioni al ribasso sull’economia e il sistema di welfare.

L’addio del Regno Unito obbligherà l’UE a ricalibrare l’assetto degli interessi delle varie parti. Da un lato, i costi del commercio con il Regno Unito aumenteranno inevitabilmente. Dall’altro, in seguito all’indebolimento della posizione di Londra, città come Parigi e Francoforte potrebbero avere l’occasione di rafforzare la propria influenza economica. Inoltre, dopo l’uscita del Regno Unito, vale a dire il secondo maggiore Paese dopo la Germania sul piano del proprio contributo finanziario, l’UE dovrà far fronte a un vuoto annuale di circa 10 miliardi di euro. Per gli attuali 27 Stati membri dell’UE, sarà una questione da considerare accuratamente quella del come ampliare le entrate e ridurre le spese.

La Brexit è arrivata alla fine di un gennaio 2020 turbolente, preoccupante e sbalorditivo. Ma il Regno Unito potrà andare incontro a una “rinascita”? Che impatto avrà la Brexit sul resto del mondo sul lungo periodo? Ci daranno una risposta le prossime generazioni.


Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:01:50
LOTTA AL CORONAVIRUS-Arrivato in Cina il primo volo umanitario italiano
00:01:12
LOTTA AL CORONAVIRUS-Come lavarsi bene le mani?
00:01:28
LOTTA AL CORONAVIRUS-Subito due nuovi ospedali ad hoc a Wuhan, 2500 posti letto in più
00:02:28
Gli auguri per il capodanno cinese
00:02:24
CAPODANNO CINESE-Preparazione delle merci festive
00:00:54
A FIL DI PALO-Wu Lei, primo giocatore cinese che segna contro il Barcellona