La prevenzione e il controllo dell’epidemia sono un "grande test" delle capacità di governo della Cina

2020-01-27 19:59:15
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Oggi (lunedì 27 gennaio) è il terzo giorno del Capodanno lunare cinese. Il popolo cinese sta combattendo freneticamente l’epidemia di polmonite virale causata dal nuovo ceppo del coronavirus. Soprattutto poiché l'epidemia è esplosa in concomitanza con il picco dei trasporti del periodo della Festa di Primavera, che è anche conosciuto come "la più grande migrazione umana sulla terra", la necessità di affrontare l’urgenza, la complessità e la difficoltà di un evento di tale portata che riguarda la salute e la sicurezza pubbliche avviene molto raramente nel mondo. Non c'è dubbio che le capacità della Cina di affrontare questa crisi che minaccia la sicurezza pubblica e e quelle di governare il paese siano messe a “dura prova”.

Trovandosi di fronte alla rapida diffusione dell'epidemia in tutte le regioni, se la Cina saprà mobilitare e unire le forze di tutto il paese, cooperare efficacemente con la comunità internazionale e stabilire un sistema di governance collaborativa moderna, intersettoriale, transnazionale e transfrontaliera, in grado di affrontare le emergenze sanitarie pubbliche, non solo rivestirà un grande significato nel controllo dell'epidemia, ma servirà anche a promuovere ulteriormente la modernizzazione del sistema di governo nazionale e delle capacità di governo, oltre che a promuovere una migliore conversione dei vantaggi del sistema in efficacia nel governare.

La gente ha visto che la Cina sta costantemente "rispondendo" alla rapida diffusione dell'epidemia: dalla conferenza convocata dalla Commissione permanente dell'Ufficio politico del Comitato Centrale del PCC alla decisione del Comitato Centrale di istituire un gruppo dirigente dei lavori per affrontare l'epidemia, fino ad arrivare a tutti gli enti che partecipano all’opera di prevenzione e controllo che hanno rapidamente messo in atto tutte le misure del caso, coordinandosi tra loro, intensificando il controllo dell'epidemia, curando i pazienti, impegnandosi e facendo importanti progressi nella ricerca scientifica e divulgando con trasparenza le informazioni; dal Consiglio di Stato cinese che ha annunciato l'estensione delle vacanze per la Festa di Primavera, alla Commissione sanitaria nazionale che ogni giorno tiene una conferenza stampa per riferire gli ultimi aggiornamenti sull’evolvere dell’epidemia, fino ad arrivare al maggior numero di soccorritori, attrezzature e materiali giunti nello Hubei e all’ospedale temporaneo d'emergenza che il governo sta costruendo a Wuhan. Nella prevenzione e controllo dell’epidemia, la Cina sta realizzando un collegamento diretto tra processo decisionale e attuazione, così da garantire il più alto grado di protezione della vita e della salute del popolo.

Allo stesso tempo, sul frote della diffusione delle informazioni, il governo cinese aderisce al principio di apertura e trasparenza, informa tempestivamente e in maniera precisa sulla situazione realtiva alla prevenzione e al controllo dell’epidemia, in modo da permettere ai fatti di precedere le voci, il che svolge un importante ruolo nel rassicurare la gente e nel rafforzare la loro fiducia. Domenica 26 gennaio i governi di Beijing, Guangzhou, Hangzhou e Nanjing hanno dichiarato pubblicamente che non avrebbero "sigillato la città", bloccando tempestivamente ed efficacemente le voci che si stavano diffondendo, riducendo così il panico. Inoltre, la Cina ha tempestivamente informato l'Organizzazione Mondiale della Sanità dell’epidemia, condivendo informazioni tecniche e l'intera sequenza genomica di alcuni ceppi del virus. Il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ha ringraziato il governo cinese per la sua leadership nel campo della salute globale e ha elogiato la Cina per l'apertura, la trasparenza e per aver condiviso i dati nella risposta rapida all'epidemia.

Commentando il modo in cui la Cina sta gestendo l'epidemia, la famosa rivista medica internazionale “Lancet” ha detto che molti fatti dimostrano che le misure di risposta della Cina rispettano gli standard internazionali in termini di isolamento di casi sospetti e contatti, sviluppo di metodi diagnostici e terapeutici e l’attuazione di campagne informative per il pubblico.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:01:50
LOTTA AL CORONAVIRUS-Arrivato in Cina il primo volo umanitario italiano
00:01:12
LOTTA AL CORONAVIRUS-Come lavarsi bene le mani?
00:01:28
LOTTA AL CORONAVIRUS-Subito due nuovi ospedali ad hoc a Wuhan, 2500 posti letto in più
00:02:28
Gli auguri per il capodanno cinese
00:02:24
CAPODANNO CINESE-Preparazione delle merci festive
00:00:54
A FIL DI PALO-Wu Lei, primo giocatore cinese che segna contro il Barcellona