Cina, conferiti premi per la scienza e la tecnologia

2020-01-10 19:54:45
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Venerdì 10 gennaio si è tenuta a Beijing la conferenza nazionale per il conferimento dei premi per la scienza e la tecnologia. Huang Xuhua, capo progettista della prima generazione di sottomarini nucleari, e Zeng Qingcun, un famoso studioso delle scienze atmosferiche, si sono aggiudicati il premio nazionale per la scienza e la tecnologia dell’anno 2019. Questo premio riflette il profondo rispetto nutrito dal governo cinese per i talenti che lavorano nel campo della ricerca scientifica e in esso è racchiuso il segreto del progresso scientifico e tecnologico della Cina.

Proprio nel 2019, dal primo atterraggio della sonda Chang'e-4 sulla faccia nascosta della Luna al lancio effettuato con successo del razzo vettore di nuova generazione della serie Lunga Marcia V, la potenza tecnico-scientifica della Cina è aumentata costantemente. Rebecca Fannin, esperta mondiale di questioni legate all’innovazione, sottolinea nel suo nuovo libro “Tech Titans of China” che la Cina ha trainato con forza lo sviluppo del Paese sfruttando i progressi conseguiti in campo tecnologico.

Negli ultimi 20 anni, la Cina ha istituito premi come il premio nazionale per la scienza e la tecnologia per incoraggiare i ricercatori a concentrarsi sull'innovazione scientifica e tecnologica. In particolare, nel 2019, il governo cinese ha aumentato in modo significativo l’importo stanziato per questo premio, lanciando il seguente segnale: la Cina presterà maggiore attenzione allo sviluppo guidato dall'innovazione.

Nel mondo di oggi, l'umanità sta affrontando le opportunità offerte dalla rivoluzione scientifica e tecnologica e dalla trasformazione industriale. Anche la Cina sta aumentando attivamente gli investimenti in questo settore. Nel 2018, in Cina, gli investimenti nella ricerca e sviluppo provenienti dalla società hanno raggiunto circa i 1.970 miliardi di yuan, pari al 2,19% del PIL. La Cina si è classificata al 14esimo posto secondo il Global Innovation Index 2019 stilato dall'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale. La Cina sta diventando una potenza globale nel campo dell'innovazione tecnologica.

Nella promozione dello sviluppo tecnico-scientifico, la Cina ha sempre portato avanti una cooperazione di tipo aperto. Consideriamo, ad esempio, la ricerca in campo spaziale: la Cina dovrebbe completare la costruzione della sua stazione spaziale intorno al 2022 e già adesso invita i Paesi di tutto il mondo a fare uso della sua futura struttura per collaborazioni di vario genere, come esperimenti all’interno o all’esterno della cabina.

La Cina continuerà a coniugare l’innovazione autosufficiente con una cooperazione di tipo aperto e compirà nuovi sforzi per promuovere lo sviluppo globale e il progresso scientifico e tecnologico dell’umanità. Questa mentalità aperta è anche il segreto dietro ai successi raggiunti dalla Cina nel campo dell'innovazione scientifica e tecnologica.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Antica Via della Seta-Collegamento con Riccardo Lala, autore del libro “Da Qin”
Anteprima, presto Pai vi insegna come si dice in cinese “riapertura”
Anteprima, presto ancora manuale sul codice civile cinese, focus sulla tutela dei commercianti stranieri in Cina
Nuovo collegamento di Pai con Cristiano Bortone
Commento Pai-Interazioni interessanti tra Cina e Italia nel commercio e negli investimenti
Anteprima, presto nuovo collegamento di Pai con Cristiano Bortone