Il sostegno della madrepatria è la garanzia fondamentale della prosperità e stabilità di Hong Kong

2019-12-03 20:24:46
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Recentemente, gli USA hanno firmato flagrantemente la cosiddetta “Hong Kong Human Rights and Democracy Act”, nonostante i ripetuti negoziati e le forti obiezioni della parte cinese, ed hanno interferito apertamente negli affari interni della Cina, danneggiando gravemente la prosperità e la stabilità di Hong Kong. Tuttavia, il tentativo degli USA non prevarrà, in quanto con il forte sostegno della Cina continentale, Hong Kong sarà sicuramente in grado di riprendere la strada della prosperità e dello sviluppo.

Ogni volta che sono arrivati i rischi e le sfide, la parte continentale cinese si è sempre retta fermamente accanto ad Hong Kong. E il rapido sviluppo della madrepatria ha sempre fornito ad Hong Kong opportunità preziose, forza inesauribile e ampio spazio. Nel 2018, oltre un quarto degli investimenti diretti di Hong Kong sono provenuti dalla Cina continentale, e il valore delle imprese della Cina continentale che vanno al mercato di Hong Kong occupa quasi il 70% del valore totale del mercato di Hong Kong.

Tuttavia, alcune persone dalla parte statunitense non hanno mai smesso di apportare disturbo allo stato delle cose, nel tentativo di provocare caos ad Hong Kong e ostacolare lo sviluppo della Cina. Recentemente, gli Stati Uniti hanno sottoscritto la cosiddetta "legge su Hong Kong", trattando la città con intimidimento e minacce, e fornendo flagrantemente protezione alle azioni violente dei radicali autori del caos ad Hong Kong, dando dimostrazione della loro sinistra intenzione. Hong Kong ha risentito del forte impatto provocato dalla turbolenza degli emendamenti scatenatasi 5 mesi fa. Il PIL di Hong Kong del terzo trimestre del 2019 è diminuito del 2,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Il 2 dicembre, il ministero degli Affari Esteri cinese ha annunciato che il governo cinese ha deciso di sospendere dallo stesso giorno la richiesta per il riposo e la riorganizzazione delle navi e degli aerei dell’esercito statunitense ad Hong Kong, e di imporre inoltre sanzioni alle organizzazioni non governative che hanno contribuito ad accrescere la turbolenza ad Hong Kong, come il “National Endowment for Democracy” e il “National Democratic Institute for International Affairs”.

Hong Kong appartiene alla Cina, e il governo cinese non permetterà mai ad alcuna forza esterna di intervenire negli affari di Hong Kong. La Cina adotterà ulteriori azioni necessarie a seconda dello sviluppo della situazione per poter difendere la stabilità e la prosperità di Hong Kong, e salvaguarderà saldamente la sovranità, la sicurezza e gli interessi di sviluppo del Paese. Il futuro e il destino di Hong Kong rimarranno sempre nelle mani dei compatrioti di Hong Kong e del popolo cinese.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:02:06
Cosa ci porta accordo ICE-JD.COM?
00:02:46
MUSICA TRADIZIONALE CINESE-Serata gioiosa
00:01:06
CUCINA TRADIZIONALE CINESE-Fiocco condito con la salsa di pepe blu
00:00:41
MUSICA TRADIZIONALE CINESE-Il piacere di suonare
00:01:27
CUCINA TRADIZIONALE CINESE-Pollo "Ma Po"
00:00:51
SPECIALE-PAI A CIIE: Yacht Ferretti