“Beijing Fragrant Hills Forum” e la ricetta cinese per la pace mondiale

2019-10-23 21:47:15
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Martedì, 22 ottobre si è conclusa a Beijing la nona edizione del “Beijing Fragrant Hills Forum”. In due giornate, politici e appartenenti a think-thank di diversi Paesi hanno discusso approfonditamente sui rapporti tra potenze, sull’ordine internazionale e sul controllo dei rischi di sicurezza della Regione dell’Asia-Pacifico. Il capo di Stato cinese Xi Jinping ha inviato al forum un messaggio di auguri tramite il quale ha proposto una “ricetta cinese” per rispondere globalmente alle sfide per la sicurezza. Tale “ricetta” è in linea con le aspettative dei vari Paesi su pace, sviluppo e cooperazione, ed ha ottenuto una risposta positiva dai partecipanti all’evento. 

Il Beijing “Fragrant Hills Forum”, avviato per la prima volta fondato nel 2006 ed ispirato ai principi di “uguaglianza, apertura, inclusione e studio reciproco”, è ormai diventato la più importante piattaforma per il dialogo sulla sicurezza e sulla difesa nella Regione dell’Asia-Pacifico. Quest’anno, il forum ha realizzato dei record storici sia per importanza che per dimensioni e questo mostra chiaramente la sempre maggiore influenza di questo evento a livello internazionale. Il nuovo concetto di sicurezza proposto dalla Cina è stato accolto diffusamente con parole di apprezzamento e nell’attuale, complesso quadro internazionale, tutti i Paesi propongono delle “ricette” per difendere la pace e lo sviluppo nel mondo.
Vale la pena di notare che i funzionari statunitensi presenti al forum hanno dichiarato che gli Usa non intendono recidere il loro legame con la Cina e che desiderano approfondire le relazioni con essa in diversi aspetti. Tale dichiarazione è apprezzabile anche perché la cooperazione tra grandi Paesi favorisce la pace mondiale. La collaborazione nel settore della difesa tra le due parti risulta stabile, e questo è un aspetto importante delle nuovi relazioni di partnership in materi di sicurezza, caratterizzate dall’uguaglianza, dalla fiducia reciproca e dalla cooperazione ispirata al mutuo beneficio. 

L’umanità nutrirà sempre un desiderio di pace. Rievocando gli ultimi 70 anni, la Nuova Cina ha ottenuto dei risultati di sviluppo eccezionali, e la Regione dell’Asia-Pacifico è stata in grado di creare un miracolo di crescita, dovuto ad un ambiente sicuro e stabile. In futuro, la Cina continuerà a sostenere il nuovo concetto di sicurezza comune, globale, cooperativa e sostenibile, aderirà fermamente ad una politica militare di difesa e sarà sempre un costruttore di pace, offrendo il suo contributo dello sviluppo globale e alla difesa dell'ordine internazionale. La Cina potrà dunque imprimere più energia al processo di edificazione di una comunità umana dal futuro condiviso.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:00:51
SPECIALE-PAI A CIIE: Yacht Ferretti
00:01:03
SPECIALE-PAI A CIIE: Allenatore robot di Ping Pong
00:01:04
SPECIALE-PAI A CIIE: Cercasi il mascotte Jin Bao
00:00:35
SPECIALE-PAI A CIIE: Elicotteri di Leonardo S.p.A
00:02:19
SPECIALE-PAI A CIIE: Fascino dello Spazio Italia
00:02:26
SPECIALE-PAI A CIIE: Day2, blitz al padiglione dei prodotti alimentari