Roma, conferenza stampa sulla trasmissione del micro-documentario 4k in 100 puntate ''Da Xi'an a Roma" in Italia

2019-07-19 18:11:56
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Il 18 luglio, ora locale, a Roma si è tenuta la conferenza stampa sulla trasmissione del micro-documentario 4k in 100 puntate ''Da Xi'an a Roma" in Italia. La China International Television Corporation (CITVC) dipendente dal China Medio Group e la Rai si sono trovati d'accordo sulla collaborazione nell'adattamento del documentario "Da Xi'an a Roma" e sulla sua trasmissione sulla stazione televisiva statale italiana.

All'evento hanno partecipato i rappresentanti dei governi cinese e italiano, delle organizzazioni amichevoli, di una ventina di media maistream e istituti di ricerca italiani, tra cui la Rai e il Corriere della Sera.

Il micro-documentario 4K "Da Xi'an a Roma", patrocinato dal China Media Group, e filmato congiuntamente dalla CITVC e dalla XABC, si focalizza su due culle delle civiltà orientale e occidentale - l'antica capitale Chang'an e la Roma antica, e racconta dal punto di vista storico e reale la storia della compatibilità delle civiltà orientale e occidentale e degli scambi e dell'apprendimento tra di loro.

Il vice presidente della CITVC Tang Shiding ha pronunciato un discorso in rappresentanza di organizzatore dell'evento, affermando che il documentario è un tipo di linguaggio internazionale e costituisce un vettore importante per diffondere la cultura e promuovere l'interconnessione tra le aspirazioni dei popoli.

"Per il pubblico cinese e quello italiano, il documentario rappresenta una ricerca estremamente preziosa delle origini culturali. Filmando il documentario, siamo rimasti sbalorditi più volte per i contatti amichevoli tra Cina e Italia e gli scambi tra le due civiltà avvenuti sin dall'antichità e abbiamo anche riflesso su di essi . Il famoso scrittore italiano Alberto Moravia ha detto : le amicizie non si scelgono a caso, ma secondo le passioni che ci dominano. Di fronte al futuro ampio spazio di mercato e le opportunità di cooperazione, desideriamo iniziare il nuovo percorso di cooperazione d'amicizia tra i media cinesi e italiani nella nuova era con il documentario come il punto di inizio, in modo che la cooperazione possa registrare risultati ancora più fruttuosi."

Il documentario riguarda 10 temi e sono stati invitati sette famosi studiosi cinesi e più di dieci esperti italiani ad effettuare un'esplorazione e tenere un dialogo approfondito a Xi'an, punto di inizio della Via della Seta e a Roma, termine della Via della Seta, sugli scambi economico-commerciali, sulle forme culturali, sulla vita sociale, sull'architettura urbana, sull'alimentazione e sulla vita quotidiana, attraversando tempo e spazio. Il sottosegretario allo sviluppo economico del governo italiano Michele Geraci ritiene che sia molto necessario il rafforzamento della conoscenza reciproca tra i popoli di Cina e Italia tramite la forma di documentario.

"Questo nuovo ponte, che si sta creando oggi tra Xi'an e Roma, sia l'inizio di un ponte ancora più importante . Come dicevo all'inizio, attraverso la conoscenza si abbassa il rischio, si abbassa la percezione del rischio e quando si abbassa la percezione del rischio aumenta la propensità a fare affari. Su questi due assi lavoro io con la collega Lucia Borgonzoni e tutti gli altri ministeri, il ministero dell'Agricoltura, l'ente del Turismo, per far sì che veramente Italia e Cina possano sviluppare ancora di più una relazione che vada dal turismo alla cultura e dall'agroalimentare al commercio."

"Da Xi'an a Roma" è un nuovo progetto multimediale integrato per adattarsi all'attuale comunicazione su Internet. Il documentario tradotto in diverse lingue, tra cui l'italiano e l'inglese, è stato trasmesso simultaneamente in TV e su nuovi media in Cina, Italia, Regno Unito, Sudafrica, Emirati Arabi Uniti. L'ex vice premier italiano e presidente dell'Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali Francesco Rutelli ha affermato che vale la pena di diffondere le storie di Cina e Italia sulla Via della Seta in tutto il mondo.

"Io ho avuto l'onore come sindaco di Roma, venti anni fa, di istituire il gemellaggio tra Roma e Pechino […] Viviamo in un mondo che sarà sempre più multipolare e allora unire queste due storie permetterà ai nostri due Paesi di essere protagonisti di un mondo pacifico nel XXI secolo, e le due grandi città della storia parlano anche al futuro."

"Da Xi'an a Roma" è uno dei principali progetti di cooperazione tra i membri della "Comunità della cooperazione televisiva internazionale nell'ambito della Via della Seta", ed è stato lanciato ufficialmente il 22 aprile 2019 al" Belt and Road Innovation Forum on 5G 4K Communication"tenutosi a Beijing.

Prima della conferenza stampa, la Rai e la CITVC si sono trovate d'accordo sull'accelerazione della trasformazione del documentario in un prodotto locale e sulla sua trasmissione sulla stazione televisiva statale italiana. Inoltre le due parti filmeranno in cooperazione programmi cinematografici e televisivi sulle culture dei due paesi per celebrare il 50 ° anniversario dell'allacciamento delle relazioni diplomatiche tra Cina e Italia.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Uniti contro il Covid-19: la mascherina può essere riutilizzata?
Uniti contro il covid-19: Psicoterapia:come allontanarci dallo stress?
Uniti contro il covid-19: la condivisione della lavatrice causa qualche contagio?
Uniticontroilcovid19: come disinfettare la giacca?
Coronavirus, task force cinese al lavoro in Italia
Uniti contro il Covid-19: i virus sopravvivono più a lungo sulle superfici lisce?