【In altre parole】Esperto tedesco: la Cina e l’Ue su un percorso positivo e costruttivo

2020-09-15 18:52:01
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

A mio avviso, il 14 settembre 2020 è stato un buon giorno per le relazioni sino-europee.

In questa data, il presidente cinese Xi Jinping e i leader dell’Ue, tra cui il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, e la cancelliera tedesca Angela Merkel (va ricordato che la Germania è il Paese presidente di turno dell’Ue), hanno tenuto un incontro in videoconferenza. All’inizio dell’incontro, il presidente Xi ha lanciato un appello affinché la Cina e l’Europa perseverino nella coesistenza pacifica, nell’apertura e nella cooperazione, nel multilateralismo, e nel dialogo e nelle consultazioni, al fine di promuovere un sano e stabile sviluppo delle relazioni bilaterali. Le due parti hanno messo in rilievo la discussione sull’accordo degli investimenti Cina-Ue, sulle politiche del cambiamento climatico, sulla digitalizzazione e, naturalmente, sull’impatto della pandemia di Covid-19.

Qual è stato il risultato dell'incontro? La parte europea ha espresso soddisfazione per questo "scambio buono, aperto e sincero" (parole queste pronunciate dalla cancelliera Merkel). Le due parti hanno convenuto di istituire un meccanismo di dialogo ad alto livello su clima, ambiente e questioni digitali per rafforzare il loro partenariato. Per quanto riguarda l'accordo sugli investimenti sino-europei, i cui negoziati vanno avanti già da alcuni anni, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha spiegato in dettaglio i punti concordati e le differenze. Per quello che concerne il piano di terminare i negoziati relativi entro la fine del 2020, la cancelliera tedesca ha affermato che l'incontro ha fornito un ulteriore "impulso politico": "Si può fare”.

Dopo l’incontro, compito principale di entrambe le parti sarà quello di continuare a lavorare all’accordo sugli investimenti Cina-Ue. Non c'è dubbio che il grado di apertura della Cina verso il mondo esterno sia sempre maggiore e le aziende europee sapranno trarne di certo benefici. Secondo un sondaggio condotto dalla Camera di commercio europea, quattro quinti delle aziende dell'industria cosmetica, produttrici di dispositivi medici e dell’industria farmaceutica hanno affermato che lo scorso anno le loro vendite sono aumentate grazie all'apertura del mercato cinese.


Autore: Dott. Michael Borchmann,

ex direttore del Dipartimento per gli Affari europei e internazionali di Hesse-Darmstadt, Germania; consigliere d’onore dell'Ufficio per la promozione degli investimenti del Ministero del Commercio cinese

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Al via la Serie A, 1000 tifosi ritornano in stadio, cosi come la Cina!
Nuovo collegamento di Pai con Stefano Porcelli sui 75 anni delle Nazioni Unite
VLOG:Pai alla Torre Olimpica per ammirare il panorama pechinese
Cinese in pillole-al via la Serie A, 1000 tifosi ritornano in stadio, come si dice in cinese “tifosi”?
Vlog: Pai al maggiore centro di formazione di pattinaggio di figura su ghiaccio in Asia
Pai vi presenta il dolce locale cantonese “dim sum”