Dal 2007 negli Usa sono iniziate le vendite di sigarette elettroniche, come mai sono scoppiate queste malattie nel 2019?

2020-05-13 15:53:11
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Fino all’11 maggio, dai dati statistici della Johns Hopkins University emerge che i casi d’infezione da Covid-19 negli Stati Uniti hanno superato quota 1,34 milioni, e le vittime al riguardo hanno superato 80 mila. La stessa Casa Bianca, con un fattore di sicurezza molto elevato, è stata colpita dall’epidemia. Oltre un milione di casi di contagio e l’ampia diffusione del virus hanno spinto molti a domandarsi da quando è presente l’epidemia Covid-19 in America.

È importante notare che poco dopo la chiusura a luglio scorso della base dell’esercito Usa di Fort Detrick, specializzata in biotecnologia, nelle aree limitrofe si sono verificate strane “malattie da sigaretta elettronica” i cui sintomi clinici erano molto simili a quelli presenti nei pazienti affetti da Covid-19. Dal 2007 negli Stati Uniti è iniziata la vendita di sigarette elettroniche, ma come mai sono scoppiate queste malattie nel 2019? Di recente, sempre più persone, sia negli Usa che in ambito internazionale, chiedono al governo statunitense di rendere pubblico il legame fra la chiusura della base biologica Fort Detrick, le “malettie della sigaretta elettronica”, la grande influenza e l’epidemia di Covid-19.

Nell’agosto 2019, sono scoppiate all’improvviso negli Usa delle “malattie della sigaretta elettronica”, e a settembre i casi confermati hanno raggiunto il picco più alto. Fino al 18 febbraio 2020, il CDC ha verificato in totale 2807 casi collegati ai danni polmonari (EVALI) provocati da sigarette elettroniche o da prodotti atomizzati, e tra questi ci sono stati 68 decessi. Tuttavia il CDC non ha ancora reso pubblico il motivo della presenza di questi danni polmonari.

A partire dal 2003 si sono stati verificati nei laboratori americani centinaia di casi che hanno comportato un'esposizione accidentale dell'uomo a microrganismi potenzialmente mortali, che hanno causato infezioni e attraverso questi individui provocato epidemie. Negli ultimi 10 anni, si sono verificati 400 incidenti nel laboratorio US P3. A quanto pare la sicurezza dei laboratori di biotecnologie rappresenta il rischio maggiore per l’organo di supervisione Usa. La relazione tra "malattia da sigaretta elettronica" e la chiusura della base biologica di Fort Detrick, la grande influenza e la polmonite da nuovo coronavirus richiede anche che gli Stati Uniti forniscano spiegazioni all’opinione pubblica internazionale.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Si ritira a 37 anni il campionissimo cinese del badminton Super Dan!
Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
Antica Via della Seta Marittima, rotte delle dinastie Sui e Tang (581-709 D.C.)