Ministero degli Esteri cinese risponde alla decisione del parlamento britannico di proibire all’ambasciatore cinese di partecipare ad un evento

2021-09-15 20:09:45
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Il 15 settembre il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha presieduto una conferenza stampa di routine. Un giornalista ha posto la seguente domanda: “secondo quanto appreso, il 14, il parlamento britannico ha detto no all’organizzazione presso il palazzo del parlamento di un evento cui doveva presenziare l’ambasciatore cinese, con il pretesto che la Cina ha applicato sanzioni a parte dei parlamentari del Regno Unito. Qual è la posizione cinese in merito?”

Zhao Lijian ha espresso ferme parole di condanna nei confronti dell’accaduto e ha detto che la Cina sarà necessariamente costretta a reagire.

Il portavoce ha aggiunto che le sanzioni applicate dalla parte cinese nei confronti di alcuni parlamentari britannici anti-cinesi rappresentano reazioni necessarie alla diffusione compiuta in cattiva fede di bugie e informazioni errate, ed alle sanzioni unilaterali decise dal Regno Unito, dunque sono totalmente giuste e ragionevoli. La parte cinese non tollererà e risponderà a qualsiasi parola e azione a danno degli interessi centrali del paese.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:03:41
Continua il nostro viaggio nello Xinjiang e oggi, con Pai, ne scaliamo le vette alla scoperta dell'arco naturale più alto al mondo
00:01:57
Viaggio in Cina- Con Pai osserviamo da vicino gli animali sul deserto Taklimakan
00:00:26
CINESE IN PILLOLE-Come si dice in cinese "ponte"?
00:02:10
Viaggio digitale in Cina-Pai ci accompagna al maggiore deserto della Cina
00:02:08
PATRIMONI CULTURALI CINESI-Pai vi accompagna alla pagoda Liushengta
00:00:45
CINESE IN PILLOLE-Come si dice in cinese "FARO"?