Tracciamento del Covid-19: anche i laboratori statunitensi devono accettare le indagini

2021-08-29 20:34:08
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Negli ultimi giorni, l’agenzia di intelligence degli Stati Uniti ha elaborato un rapporto di indagine sul cosiddetto problema del tracciamento dell’origine di Covid-19, ritenendo che non si possa escludere la possibilità di una "fuga di laboratorio" del virus. La Cina ha sempre incoraggiato la ricerca scientifica per il tracciamento del corona virus e secondo il rapporto pubblicato alle fine del marzo 2021 dal gruppo congiunto degli esperti dell’OMS e della Cina, è "altamente improbabile" che il Covid-19 sia fuoriuscito dai laboratori cinesi. Ma gli Stati Uniti, poiché si stanno aggrappando alla tesi della "fuga di laboratorio", dovrebbero seguire i principi di equità e imparzialità e aprire i propri laboratori biologici accettando indagini per un tracciamento senza distinzioni.

Come tutti sappiamo, l’Istituto di virologia di Wuhan ha ricevuto due volte gli esperti dell'OMS, ma gli Stati Uniti non hanno mai aperto i laboratori biologici al mondo esterno. In particolare, il Fort Detrick Biological Laboratory e l’Università della Carolina del Nord hanno una lunga storia nella ricerca del corona virus e una scarsa sicurezza nel settore, ampiamente messa in discussione dalla comunità internazionale. Poiché gli Stati Uniti non escludono la "teoria della fuga di laboratorio", dovrebbero prima aprire queste due aree all'indagine della comunità internazionale.

Il Fort Detrick Biological Laboratory è stato chiuso nel luglio 2019. Poco dopo, si è verificata un’epidemia di "malattia della sigaretta elettronica" in una comunità della Virginia, a solo un'ora di distanza dal laboratorio; i sintomi clinici dei pazienti erano molto simili a quelli del Covid-19. È forse legato allo scoppio di Covid-19? Gli Stati Uniti devono dare una risposta al mondo.

Il team di Ralph. S. Baric dell’Università della Carolina del Nord è da tempo dotato di capacità estremamente sofisticate di sintesi e modifica del coronavirus. Non potrebbe lo scoppio dell’epidemia di Covid-19 essere legato all’Università della Carolina del Nord? Gli Stati Uniti dovrebbero chiarirlo al mondo.

Poco tempo fa, il think tank CGTN del China Media Group ha condotto un sondaggio tra i netizen di tutto il mondo, mostrando che l’83,1% dei votanti ha appoggiato un'indagine dell'OMS sul tracciamento dell’origine di Covid-19 negli Stati Uniti.

Il tracciamento dell’origine di Covid-19 è una ricerca scientifica, non uno strumento per sottrarsi alle proprie responsabilità. Se gli Stati Uniti continueranno a fingersi sordomuti e a rifiutarsi di accettare gli appelli della comunità internazionale a indagare sui laboratori biologici americani, non faranno altro che rivelare ulteriormente il vero volto della politicizzazione del tracciamento dell’origine di Covid-19 e rendere ancora più evidente il loro status di " paese sospettato di aver dato origine al Covid-19".

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:00:43
Cinese in pillole-come si dice in cinese “lucertola”?
00:07:38
Oggi, con Pai, andiamo sul Ponte di Marco Polo...
CINESE IN PILLOLE-Come si dice in cinese "LEONE"?
00:07:52
Oggi Pai ci fa scoprire tutta lo splendore dell'etnia Miao
00:08:11
Oggi visitiamo il Palazzo d'Estate con Pai
00:04:18
Viaggio in Cina-Cosa serve un palloncino nel Guizhou?