La musica è senza confini, la vera amicizia si vede nelle avversità: la storia dietro “Fratelli del mondo”

Jin Jing/Ji Yuan 2020-05-08 17:45:29
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Ecco come è nato Fratelli del mondo, il brano dedicato a chi sta combattendo la pandemia in Italia e in Cina.

"Questa è la magia della musica ed in qualche modo anche dell’amore che ci unisce alle radici della vita stessa".

di Elena Moriggia (autrice del testo “Fratelli del mondo”)

Il 12 aprile l’app Cinitalia di China Media Group, in collaborazione con Radio Italia, la maggiore emittente radiofonica italiana, ha prodotto e trasmesso l’edizione in italiano della canzone dedicata alla lotta contro l’epidemia di Covid-19, dal titolo “Fratelli del mondo”. Dopo esser andata in onda sui principali media cinesi e italiani, la canzone ha collezionato moltissime visualizzazioni on-line ricevendo molti commenti di questo tipo dagli internauti cinesi e italiani: "Bella canzone", "Commovente", “Ascoltarla mi fa scendere le lacrime” e "Viva amicizia Cina-Italia".

Una canzone che entra nell’anima ha sicuramente delle storie sconosci

【Grandi artisti, amore senza confini】

I virus non conoscono confini, ma neanche la musica e l'amore. Cina e Italia, due paesi lontani, si sono uniti per combattere l'epidemia: tutti i partecipanti hanno cantato una canzone per il benessere pubblico, rendendo omaggio a tutto il personale medico che sta combattendo l'epidemia sulla prima linea.
Questa canzone è il risultato della cooperazione musicale tra il più grande mezzo d'informazione cinese e la maggiore emittente radiofonica italiana di musica. Il famoso compositore cinese He Muyang, che ha dato vita a canzoni popolari come "On the Moon" ha intrapreso un dialogo con la celebre autrice Elena Moriggia, un dialogo che ha colmato una distanza di migliaia di chilometri. Bruno Santori, famoso maestro di musica e direttore di numerosi festival musicali di Sanremo, ha lavorato personalmente come regista. Con la splendida interpretazione di famosi cantanti italiani del calibro di Nek, Gigi d’Alessio, Marco Masini, Annalisa, Giusy Ferreri e Francesco Sarcina, questa prima collaborazione tra il mondo della musica e dei media di Cina e Italia sarà ricordata a lungo. Si tratta di un risultato importante nel quadro delle celebrazioni per il 50esimo anniversario dell’allacciamento delle relazioni diplomatiche tra Cina e Italia, e testimonia la tradizionale amicizia tra Cina e Italia sullo sfondo inusuale dell’epidemia di Covid-19.

【Storie nella melodia - intervista esclusiva al compositore cinese He Muyang】

Il compositore di “Fratelli del mondo”, He Muyang, ci ha detto: “In quel momento eravamo tutti in isolamento a casa e prestavamo ogni giorno attenzione ai reportage sull’epidemia. Abbiamo visto tante cose tristi e preoccupanti, ma siamo rimasti maggiormente colpiti dal lato grande e splendente della natura umana. Per esempio, un medico è andato nella prima linea della lotta all’epidemia dicendo al suo bambino “papà va a combattere i mostri”. Dato che i loro visi sono coperti da mascherine, le facce di medici e infermieri restano sconosciute ai pazienti, i quali vedono solo le figure di questi angeli. Questa canzone esprime il mio ringraziamento e apprezzamento per gli angeli bianchi, oltre che amore e serenità”.

Ricordando la propria intenzione originale nel comporre la canzone, He Muyang ha raccontato ai nostri microfoni che durante l’epidemia ha ricevuto una telefonata dal China Media Group, il quale lo ha invitato a creare una canzone per il personale medico. Aveva da poco letto una poesia del poeta Feihong, intitolata “Figure di angeli”, pubblicata sul Quotidiano Guangming, che l’ha molto toccato. Ispirato dalle figure di medici e infermieri descritte dalla poesia e con il cuore pieno di gratitudine, ha scritto la melodia in mezz’ora. Poi l’ha suonata con la chitarra a sua mamma, la quale per poco non si è messa a piangere. Così è nata la melodia commovente di “Fratelli del mondo”.

All’inizio, He Muyang non si sarebbe mai immaginato che la canzone sarebbe poi stata interpretata in diverse lingue. “Anche se le lingue e i contesti culturali sono diversi, ogni versione mi ha comunicato lo stesso sentimento di affetto per il personale medico. La musica è senza confini”.

He Muyang ha particolarmente apprezzato la versione in lingua italiana. In questa versione diversi famosi cantanti del Bel Paese hanno integrato la sua melodia con la loro interpretazione personale, esprimendo con forza le loro emozioni. Secondo He Muyang, questa versione è più commovente e più adatta a un pubblico internazionale. Ha aggiunto che oltre all'espressione delle emozioni, questa canzone è stata importante anche come scambio interculturale, per questo il suo significato sarà di vasta portata.

Dietro questa cooperazione musicale ci sono la determinazione e le azioni compiute da Cina e Italia nel combattere insieme l’epidemia. He Muyang ha anche affermato: “L’epidemia di Covid-19 è un nemico comune a tutta l’umanità, siamo tutti fratelli del mondo. Auspico che l’Italia superi quanto prima l’epidemia e che tutto ritorni il prima possibile alla normalità. Vi auguro pace e tranquillità”.

【Storie nel testo-intervista esclusiva con l’autrice Elena Moriggia】


“La vita e il senso profondo. Siamo fratelli del mondo. Un grazie ci salverà”. Innumerevoli cinesi e italiani si sono commossi dopo aver ascoltato il testo della versione in italiano di “Fratelli del mondo”.


L’autrice del testo “Fratelli del mondo”, Elena Moriggia, è nata e vive a Bergamo, una bellissima città, sfortunatamente salita agli onori delle cronoche nel marzo 2020 poiché è diventata “l’epicentro dell’epidemia in Italia”. “Nessuno di noi qui, non ha avuto familiari o amici che non siano stati colpiti”, ha detto Elena.

In quel momento buio, una buona notizia ha illuminato il suo cuore. “Ho bene impresso nella mente l’arrivo degli aiuti a Bergamo da parte della Croce rossa italiana e del team dei medici cinesi, i primi ad arrivare”. Elena Moriggia si è commossa per gli aiuti forniti dalle squadre mediche cinesi a Bergamo, quindi quando è stata contattata dal Maestro Bruno Santori e Radio Italia, che le hanno proposto di collaborare a un progetto cinese per una canzone sulla lotta contro l’epidemia, nonostante lo stupore iniziale, ha accettato subito. “Ho scritto il testo tra sabato e domenica in poche ore, nei due giorni successivi sono seguite piccole modifiche di perfezionamento”.

Elena ci ha detto: “Il mio grazie è per tutti i medici che hanno ed ancora stanno lavorando senza sosta, non ne siamo ancora fuori. Collaborare a ‘Fratelli del Mondo’ è stato per me quindi un modo, in quel momento naturale, di poter esprimere i miei sentimenti e le emozioni legate alla mia terra e al mio popolo. Ma questo sentimento intimo si è rivelato il sentire di tutti noi, senza alcuna differenza di confine, lingua, religione, appartenenza politica. Il mio augurio per Italia e Cina e per tutti i popoli, è che ci si possa riconoscere nel rispetto della propria cultura, nel sentirsi fratelli del mondo e appartenenti ad un’unica autentica comunità (non mi piace definirla razza), quella umana”.


【La storia di un’altra versione】

Non appena ricevuto il testo dall’autrice Elena Moriggia, l’app CINITALIA del China Media Group si è immediatamente adoperata per contattare diversi belcantisti e cantanti lirici cinesi e italiani e un noto cantante folk rock italiano, i quali hanno interpretato insieme ad alcuni speaker cinesi e uno italiano e all’influencer della sezione italiana del CMG "Fratelli del mondo" (versione in italiano prodotta congiuntamente da artisti dei due Paesi), al fine di dare ulteriore vigore alla cooperazione nella lotta all’epidemia tra Cina e Italia.
Tra i cantanti che hanno partecipato a questa versione figurano il basso di fama mondiale Giacomo Prestia, il famoso tenore Alfonso Zambuto, la stimata soprano Giulia Bolcato, la famosa soprano italo-ucraina Valentina Fetisova , il famoso tenore cinese ritornato da poco dall’Italia e agente d'arte Yu Wenjie, la cantante cinese vincitrice del Concorso internazionale per cantanti lirici “Città di Alcamo” Lan Tingting e il noto cantante padre del folk rock italiano Enrico Capuano. Se tutti si sono commossi nell’ascoltare la versione speciale di "Fratelli del mondo", vale la pena ricordare anche quest’altra altrettanto commevonte versione frutto della collaborazione tra cantanti italiani e cinesi.

【La storia delle immagini del videoclip】
Questa cooperazione è nata in risposta alla situazione d’emergenza. Quando l’epidemia di Covid-19 era ancora molto grave in Cina, il presidente italiano Mattarella ha osptitato un concerto speciale al Quirinale per sostenere la Cina. Il 15 febbraio, il primo aereo speciale italiano carico di materiali sanitari è partito alla volta della Cina. Quando è scoppiata l'epidemia anche in Italia, la Cina ha voluto ringraziarla dell’amicizia dimostrata. La Cina è stato il primo paese a dare una mano all'Italia. L'aiuto reciproco tra i due Paesi non solo dà seguito alla tradizionale amicizia che lega queste due antiche civiltà, ma è anche uno dei momenti culminanti del 50esimo anniversario dell'allacciamento delle loro relazioni diplomatiche che si celebra quest'anno. Ed è sullo sfondo di queste vicende che ha preso vita il progetto di " Fratelli del mondo " (versione speciale in italiano).

Il maestro Bruno Santori, che ha coordinato il progetto per la parte italiana, è anche un diretto testimone dell'epidemia di Bergamo. Nel montaggio del videoclip, ogni singola immagine, ognuna delle quali possiede un significato molto particolare, è stata accuratamente selezionata da lui. Oltre ad alcune immagini riprese dalla versione cinese del video musicale, Santori ha selezionato anche alcune scene di città cinesi e italiane, quelle delle bandiere nazionali dei due paesi sventolanti, alcune scene della collaborazione tra il personale medico cinese e italiano e quella dell'arrivo dei materiali d’assistenza cinesi all'aeroporto di Milano Malpensa. Tutte le immagini sono strettamente correlate ai versi della canzone.

Sul sitoweb ufficiale dell’Aeroporto di Milano Malpensa, è stato pubblicato un articolo dal titolo “Malpensa, gli aiuti Cina-Italia nel video di Radio Italia Fratelli del mondo”. Durante l’epidemia, i sei cantanti italiani che hanno contributo alla realizzazione di “Fratelli del mondo”, hanno partecipato a diverse iniziative e spettacoli di beneficienza. Questa cooperazione con la Cina li ha profondamente colpiti. Uno dei sei cantanti, il famoso musicista e compositore italiano Gigi D’Alessio, ha affermato: “Sono contento e orgoglioso di aver cantato Fratelli del mondo, un inno ai legami fra i popoli dedicato a tutti i medici e agli infermieri che stanno combattendo contro il Coronavirus. Fratelli del mondo è un gesto di amicizia e vicinanza fra Italia e Cina: per la prima volta, grazie a Cinitalia-China Media Group e Radio Italia Solo Musica Italiana”.

【Un’emozione infinita che unisce la Cina e l’Italia】
Dal 12 aprile all’inizio di maggio, sulle piattaforme italiane come Radio Italia, il video musicale “Fratelli del mondo” e i reportage relativi in TV hanno raggiunto 3,6 milioni di visualizzazioni, la canzone è stata inoltre trasmessa in radio con una copertura radiofonica di 17 milioni di ascoltatori e il video-on-demand sulle piattaforme multimediali ha ottenuto 3,59 milioni di visualizzazioni. In sintesi, Fratelli del mondo ha avuto un vero e proprio exploit. L’utente italiana Rita Grimaldi ha scritto un messaggio: “Grazie, veramente commovente questo grande senso di appartenenza e di solidarietà con la sofferenza del mondo intero. Grazie per le parole del testo e per le magnifiche voci dei nostri artisti. GRAZIE E COMPLIMENTI”.


Successo simile la canzone lo ha avuto anche in Cina sulle piattaforme multimediali del China Media Group. Il video musicale e i reportage relativi in TV hanno raggiunto 196 milioni di visualizzazioni, con una copertura radiofonica di 600 milioni di ascoltatori. Il video-on-demand caricato su quasi cento piattaforme multimediali ha raggiunto la bellezza di 6 milioni e 49 mila visualizzazioni, oltre che decine di migliaia di messaggi. La musica è senza confini. Anche se non capiscono la lingua italiana, gli utenti cinesi sono rimasti colpiti dalla bella melodia e dal linguaggio attraente, e si sono detti “favorevoli” all’amicizia tra Cina e Italia e incoraggiato l’Italia in un momento cruciale della prevenzione e del controllo dell’epidemia. L’utente cinese Eleven ha scritto: “Che bella canzone! Uniamoci per combattere l’epidemia di Covid-19. Coraggio Cina e Italia!”

“Le nostre mani unite nel vento; In un volo che ci salverà”, con l’amicizia dei “fratelli del mondo”, l’epidemia sarà sconfitta e l’amicizia fra Cina e Italia durerà per sempre.


Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

PAI VLOG: HOT POT IN BEIJING - Il miglior modo di gustare l'Hot Pot a Pechino
Viaggio digitale in Cina-presto Pai vi porta al bellissimo lago Tai
Cinese in pillole, come si dice in cinese “orario scaglionato”?
Gastronomia cinese-presto Pai vi insegna un modo cinese di cuocere il pollo!
PAI VLOG: Pai a spasso nell'hutong letterario alla scoperta della Pechino antica
40 anni della Zona economica speciale di Shenzhen, nuovo collegamento di Pai con Stefano Porcelli