Feng Yingqiang, un giovane che si impegna a rilanciare il turismo nelle aree rurali

2021-06-30 15:36:36
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

“Un cuoco che non vuole diventare un sarto non è assolutamente un bravo autista”. Questa è un’espressione scherzosa che però per Feng Yingqiang, nato negli anni ‘80 del secolo scorso, ha un significato reale.

Nel 2011 Feng Yingqiang si è laureato in metallurgia (specializzato in ferro e acciaio) presso l’Università di Scienza e Tecnologia di Chongqing. Cresciuto da piccolo in campagna, ama la vita rurale ed è sentimentalmente molto legato a queste zone. Dunque, dopo aver lavorato in un’azienda statale per 2 anni e mezzo, si è dimesso per fare ritorno al suo villaggio dove ha creato la sua impresa. Parlando della sua intenzione inziale, Feng Yingqiang ha detto queste parole:

“Rispetto all’Europa, al Giappone e ad altri paesi sviluppati, in Cina lo sviluppo dell’agricoltura è ancora molto arretrato. Penso che se entrerò nel settore agricolo potrò certamente fare qualcosa di utile”.

Visto che la sua famiglia si occupava di allevare pesci appena nati, all’inizio della sua attività di imprenditore Feng Yingqing ha scelto l’allevamento ittico e nel frattempo ha provato di coltivare la frutta. Considerati i limitati profitti derivanti soltanto dalla frutticoltura e che il villaggio dove abita è situato nel distretto Bishan, abbastanza vicino al centro urbano di Chongqing, Feng Yingqiang ha deciso di integrare la frutticoltura e l’agriturismo allo scopo di elevare i guadagni.

“Io ho iniziato a pensare ‘al contrario’; ho stabilito un programma partendo dalle analisi del mercato. Ho deciso prima come vendere i miei prodotti in accordo alle esigenze del mercato e poi mi sono occupato della produzione, in modo simile ad un’offerta su misura”.

Osservando la domanda del mercato, Feng Yingqiang ha consultato gli esperti di un’accademia delle scienze agricole che gli hanno offerto un programma e una guida per la selezione dei prodotti, dei luoghi per la coltivazione e della superficie da coltivare. Alla fine del 2017, la superficie del suo frutteto ha raggiunto circa 7,5 ettari nei quali coltiva molti tipi di frutta che possono essere raccolti dai turisti in ogni stagione dell’anno.

“Ad aprile i primi frutti a maturare sono i gelsi e le ciliegie; da maggio a giugno ci sono le pesche e le prugne; da giugno a settembre è periodo di vendemmia, da luglio a dicembre maturano i frutti di pitaya, da agosto a settembre le granadille, dall’inizio di settembre a marzo dell’anno successivo ci sono le arance, e d’inverno le fragole invernali che sono disponibili fino ad aprile dell’anno seguente. Quasi tutto l’anno possiamo offrire frutta da raccogliere e i turisti possono venire quando vogliono per assaggiare la nostra frutta fresca”.

Non limitandosi soltanto a coltivare la frutta disponibile in tutte le stagioni, alla fine del 2018 Feng Yingqiang ha iniziato la sua imprenditorialità “trans-categoriale”. Grazie al suo Certificato di qualificazione occupazionale (Occupational Qualification Certificate) per costruttori di secondo livello, ha progettato e costruito di persona una fattoria ecologica dallo stile unico, gestendo un “Bed and Breakfast” con lo sviluppo di servizi per attirare più turisti.

“Il nostro modo di fare è diverso da quello tradizionale. La mia idea è proprio quella di partire prima dall’industria. Con l’agricoltura e l’industria a fare da supporto, è possibile in seguito sviluppare il settore terziario, e naturalmente attirare i turisti, turisti che rimangano sul posto”.

Benché nel 2020 la gestione del suo “Bed and Breakfast” è stata influenzata dalla pandemia di Covid-19 che lo ha costretto ad sospendere l’accoglienza dei turisti, non ha interrotto la coltivazione della frutta. Dopo la ripresa generale delle attività produttive e lavorative in Cina, è arrivata la stagione della raccolta dei gelsi e delle ciliegie, e molti turisti sono venuti a raccoglierli aumentando di molto le sue entrate. Al momento attuale il suo “Bed and Breakfast” può realizzare un fatturato annuo pari a 5 milioni di RMB.

All’inizio della sua attività imprenditoriale, il team di Feng Yingqiang era composto principalmente da 3 persone. Adesso ha assunto 25 dipendenti fissi e quando c’è molto lavoro chiama i membri delle famiglie povere a dare una mano, risolvendo il problema dell’occupazione.

“Adesso assumo i membri di 5 famiglie povere come lavoranti part-time. Inoltre fornisco anche una guida tecnologica ad alcune famiglie povere che si occupano della coltivazione di frutta e le aiuto a piazzarla sul mercato per aumentare i loro guadagni”.

Sempre pronto a sfidare sé stesso Feng Yingqiang ha un grande programma per il futuro: sviluppare un proprio modello di produzione agricola e funzionamento del “Bed and Breakfast”, creare uno standard e replicarlo in modo da condividere la sua esperienza con più persone.

“Spero di poter trasformare le strutture che ho realizzato in un modello per lo sviluppo agricolo, stabilendo un tipo di produzione agricola standardizzata e normalizzata. In questo modo sarà possibile, grazie alle esperienze da noi accumulate, fare in modo che più persone che si occupano della produzione agricola evitino di affrontare troppe difficoltà e rischi”.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

00:00:43
Cinese in pillole-come si dice in cinese “lucertola”?
00:07:38
Oggi, con Pai, andiamo sul Ponte di Marco Polo...
CINESE IN PILLOLE-Come si dice in cinese "LEONE"?
00:07:52
Oggi Pai ci fa scoprire tutta lo splendore dell'etnia Miao
00:08:11
Oggi visitiamo il Palazzo d'Estate con Pai
00:04:18
Viaggio in Cina-Cosa serve un palloncino nel Guizhou?