L’agevolazione dei trasporti

2020-09-15 09:33:32
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Il 20 luglio, il primo convoglio riservato ai giocattoli del “China Railway Express”, con a bordo 94 TEU (Transmission extension unit), è partito dalla stazione ferroviaria di Yiwu Ovest (provincia dello Zhejiang) diretto verso il maggiore esportatore di giocattoli d’Europa, la Repubblica Ceca.

La tratta “Yiwu-Xinjiang-Europa”, per una lunghezza totale di 13.052 chilometri, conta 12 linee, 4 filiali e 5 centri di distribuzione logistica, e collega 37 paesi e regioni del continente euroasiatico.

La linea “Yiwu-Xinjiang-Europa”, che parte da Yiwu e attraversa il continente euroasiatico, è la linea ferroviaria di trasporto merci Cina-Europa più lunga e che attraversa il maggior numero di paesi. Basandosi sulla superiorità dell’offerta del commercio di import-export e sulla domanda di mercato di Yiwu, la “capitale mondiale dei piccoli prodotti”, e della zona del delta del Fiume Azzurro, la “Yiwu-Xinjiang-Europa” è ormai la linea di trasporto merci Cina-Europa con il più alto tasso di carico effettivo dell’intera Cina. Sullo sfondo della diffusione globale dell’epidemia e del blocco del trasporto merci internazionale, il numero dei convogli lungo la linea registra invece una controtendenza.

Wang Meicai - direttore generale di Yiwu International Landport Group ha così illustrato:

°Da gennaio a luglio di quest’anno, abbiamo organizzato 404 convogli, il 211,1% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Dal 10 febbraio, data di partenza del primo convoglio per l’Europa dopo la Festa di Primavera, abbiamo inviato convogli speciali con materiali di prevenzione e controllo dell’epidemia, uno dei quali diretto, per la prima volta, in Spagna, e convogli postali.”

La forte crescita del numero dei convogli della “Yiwu-Xinjiang-Europa” ha fornito un energico sostegno per garantire i rapporti commerciali Cina-Europa e stabilizzare la catena industriale e la catena di approvvigionamento internazionale. La mancanza di una logistica sviluppata impedisce la continua prosperità di mercato. I prodotti “Made in China” possono uscire dalla Cina verso ovest con l’aiuto del “China Railway Express”, ed espandersi verso est sull’ampio mercato internazionale dal porto di Ningbo.

Il porto di Ningbo-Zhoushan, che nel 2019 ha registrato una capacità di movimentazione di 1,119 miliardi di tonnellate, è l’unico mega porto del mondo con una capacità di movimentazione annuale superiore a 1,1 miliardi di tonnellate, e da 11 anni consecutivi occupa il primo posto nel mondo. Tuttavia, di fronte all’impatto dell’epidemia, questo mega porto è stato costretto ad accelerare la trasformazione e l’upgrade: tramite la costruzione intelligente, ha continuato a ottimizzare il processo operativo, ha ampliato le operazioni non cartacee e ha ridotto i contatti incrociati del personale, così da migliorare l’efficienza produttiva.

Chen Sheng- vice direttore del Business Department della Ningbo Zhoushan Port Company Limited ha detto:

“Adesso gli autisti possono inserire le informazioni in anticipo, in ufficio o altrove. Impiegano meno di 40 secondi per entrare nel nostro checkpoint. In questo modo, si possono risparmiare 2-3 ore, aumentando notevolmente l’efficienza dell’intero transito lungo il checkpoint.”

Nelle operazioni portuali, l’efficienza è fondamentale. Per l’attivissimo porto di Ningbo-Zhoushan, il miglioramento del livello di automazione e dell’efficienza del processo operativo è da sempre l’esigenza principale. Pertanto qui è nato il primo “porto intelligente 5G” della Cina, che è diventato un punto di riferimento su scala nazionale.

Wang Ke- vice direttore del Ningbo Meishan-Island International Container Terminal Co.,LTD ci ha illustrato:

“La nostra banchina dispone ormai del telecontrollo a distanza di 10 gru a ponte e di 24 gru a cavalletto. Una maggiore efficienza, costi inferiori e standard di sicurezza più elevati possono creare un ambiente ancora migliore.”

Nel primo semestre del 2020, il porto di Ningbo-Zhoushan ha completato un volume di movimentazione pari a 568,89 milioni di tonnellate, con un aumento del 2% su base annua. In particolare, a giugno, la movimentazione di container ha raggiunto i 2,53 milioni di TEU, con un aumento del 4,5% su base annua, passando dalla riduzione all’aumento. Alle spalle dei dati, c’è l’effetto della riforma che ha facilitato le varie fasi di sdoganamento, riducendo gli oneri delle imprese e stabilizzando la base del commercio estero.

Sun Xiangyang - direttore della Dogana di Ningbo ha detto:

In conformità con le politiche dell’Amministrazione Generale delle Dogane, la dogana di Ningbo ha attivamente implementato l’ottimizzazione dell’ambiente di sdoganamento, aprendo corridoi agevolati per accelerare l’ispezione e la consegna delle principali risorse legate alla vita della popolazione, riducendo i costi di sdoganamento e semplificandone le procedure.

Grazie al trasporto efficiente e alle valide politiche, l’import-export del commercio estero cinese ha registrato una ripresa superiore alle aspettative. Dai dati dell’Amministrazione Generale delle Dogane emerge che da gennaio a luglio di quest’anno l’import-export del commercio estero cinese è stato pari a 17.160 miliardi di yuan, con una crescita positiva anche nel mese di luglio.

Chen Wenling - capo economista del China Center for International Economic Exchanges ha detto:

“La Cina è ancora la migliore destinazione degli investimenti esteri diretti, nonché il maggiore partner commerciale di oltre 120 paesi del mondo. Abbiamo un enorme mercato sia interno sia internazionale. L’accumulo dei vantaggi dei due mercati e delle due risorse rendono sicuramente stabile la base dell’economia cinese.”

Uno dopo l’altro, i “convogli della Via della Seta”, carichi di merci, lasciano il confine cinese, diretti verso i paesi lungo “One Belt, One Road”. Decine di migliaia di container controllati a distanza si apprestano a partire su navi mercantili da porti intelligenti, portando il “Made in China” e, soprattutto, il calore e la fiducia della Cina, alla ripresa economica globale post-crisi.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Al via la Serie A, 1000 tifosi ritornano in stadio, cosi come la Cina!
Nuovo collegamento di Pai con Stefano Porcelli sui 75 anni delle Nazioni Unite
VLOG:Pai alla Torre Olimpica per ammirare il panorama pechinese
Cinese in pillole-al via la Serie A, 1000 tifosi ritornano in stadio, come si dice in cinese “tifosi”?
Vlog: Pai al maggiore centro di formazione di pattinaggio di figura su ghiaccio in Asia
Pai vi presenta il dolce locale cantonese “dim sum”