Ascoltiamo gli studenti tibetani che suonano la chitarra

2020-09-04 15:56:40
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Cari amici, avete appena ascoltato il motivo “Terra natale”, interpretato dagli allievi del club della chitarra della scuola media della Contea di Sagya, nella città di Shigatse, in Tibet. Anche senza capire il tibetano, il motivo è talmente bello che si fa riascoltare...

La scuola media della contea di Sagya si trova nel capoluogo Sagya, un’antica città culturale situata a 4.468 metri di altezza. La scuola tiene corsi triennali, con 41 classi, 2059 studenti e 166 insegnanti a tempo pieno.

Nella biblioteca, che conta 50.751 libri, Migmar, alunna del secondo anno, sta leggendo sul computer. Ella dice: “Da grande voglio fare l’insegnante, mi piace molto l’inglese”. L’insegnante di inglese Dawa Tsering illustra: “La nostra scuola offre lezioni di inglese al primo, secondo e terzo anno. Vogliamo formare un gruppo di studenti in grado di influenzare la società, aprendoli al mondo.”

Nel laboratorio di scienze, alcuni studenti stanno illustrando gli esperimenti. Phurbu Chenra, del terzo anno, spiega la “brachistochrone line”: “Senza un esperimento, penseremmo sicuramente che la pallina su questa pista scenda per prima fino in fondo. Ora vediamo. In realtà, è la pallina sulla pista centrale a scendere per prima. Perché? Perché questa linea, chiamata ‘brachistochrone line’ oppure linea bianca, è la traiettoria formata da un certo punto sul cerchio quando il cerchio si muove lungo una linea retta. Gli scienziati hanno scoperto che gli oggetti si muovono più velocemente lungo questa linea. Gli artigiani dell’antichità conoscevano bene questa teoria, per cui progettavano spesso i tetti su questa base, il che permette alla piaggia di cadere dal tetto il più rapidamente possibile. ”

L’insegnante del corso di “Etica e Legge”, Tse Lhamo, afferma: “ Le condizioni hardware della nostra scuola sono ottime, e anche l’ambiente culturale è buono. Mi piace tutto, intendo lavorare qui con serenità, dando tutto il contributo possibile. ”

La scuola media della contea di Sagya si trova accanto al famoso Tempio di Sagya, sede principale della setta Sagya del buddismo tibetano, e vanta una storia di quasi mille anni. Visto che la sua collezione di testi scritti e le sue pitture murali sono paragonabili in bellezza a quelli di Dunhuang, gode dell’appellativo di “Dunhuang n.2”. La scuola ha fatto molti tentativi per ereditare e sviluppare il meglio della cultura tradizionale locale. Secondo gli interessi degli studenti e la capacità degli insegnanti, sono state create 49 associazioni studentesche, dedicate agli aforismi, alla danza locale So, al liuto “sgra snyan”, alle Tangka, alla calligrafia tibetana, alla storia locale, ecc.

L’insegnante di arte Sonam Dorje, laureato alla facoltà di Belle Arti dell’Università del Tibet, eccelle nella pittura di tangka, di ritratti e di fumetti. Nel 2019, sotto la sua guida, gli studenti del club di pittura hanno realizzato la pittura murale “Le 56 etnie a fumetti” e il murale “Terra natale” sul tema “Anche i monti innevati e ghiacciati sono monti d’oro e d’argento”. Sonam Dorje afferma: “Intendo trasmettere la storia e la cultura del Tibet attraverso l’arte, voglio che gli studenti sappiano che questo è il nostro motivo di orgoglio.”

Il popolo tibetano ama il canto e la danza, entrambi imprescindibili dal ritmo degli strumenti musicali, come il liuto “sgra snyan”, che in tibetano significa “suono bello e piacevole”. Lo strumento può contare sei, otto o sedici corde. Il più comune è quello a sei corde. Yangkyi, del club del liuto, dice: “Questo è il liuto a sei corde, che mi dà molta gioia.”

La scuola media di Sagya si impegna a fondo per creare corsi e club legati alla cultura tibetana, il che ha stimolato l’entusiasmo e l’iniziativa degli studenti nell’apprendimento della lingua tibetana, svolgendo un ruolo trainante nel migliorare la loro capacità di espressione orale e nell’approfondire la loro comprensione del meglio della propria cultura.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Al via la Serie A, 1000 tifosi ritornano in stadio, cosi come la Cina!
Nuovo collegamento di Pai con Stefano Porcelli sui 75 anni delle Nazioni Unite
VLOG:Pai alla Torre Olimpica per ammirare il panorama pechinese
Cinese in pillole-al via la Serie A, 1000 tifosi ritornano in stadio, come si dice in cinese “tifosi”?
Vlog: Pai al maggiore centro di formazione di pattinaggio di figura su ghiaccio in Asia
Pai vi presenta il dolce locale cantonese “dim sum”