Patrizia Caraveo: l’esplorazione di Marte dimostra la capacità e il coraggio della Cina

2020-07-28 12:59:41
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn


A mezzogiorno del 23 luglio, la Cina ha lanciato con successo la sonda “Tianwen-1”, diretta su Marte, con il razzo vettore Changzheng-5, facendo il suo primo passo verso l’esplorazione planetaria. In un’intervista al corrispondente del China Media Group, la direttrice dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Patrizia Caraveo, ha affermato che la scelta della Cina del metodo più difficile e colmo di sfide per la sua prima missione di esplorazione di Marte riflette sia la capacità tecnologica in campo aerospaziale del paese sia l’ammirevole coraggio e spirito di esplorazione del suo popolo.

L’ingresso nell’orbita prestabilita della sonda “Tianwen-1” indica il riuscito inizio della prima esplorazione cinese di Marte. Secondo Patrizia Caraveo, direttrice dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), la prima missione di esplorazione di Marte della Cina prevede con un unico lancio le fasi di circumnavigazione, atterraggio e rilevazione-esplorazione, il che dimostra la capacità tecnologica e l’eccezionale coraggio del paese.

"Non è per niente facile, perché vuole fare tutto insieme. È la sua prima missione a Marte, hanno lanciato una missione che contiene contemporaneamente l’orbiter, il lander e il rover. È da ammirare sia la tecnologia, sia il coraggio di fare qualche cosa di non facile. L’unica cosa che io posso fare è augurare tanta fortuna. La missione ha questo nome bellissimo, le “Domande verso il cielo”, ha un senso poetico."

L’esplorazione di Marte è il primo passo dell’esplorazione planetaria della Cina e anche il risultato dei continui progressi registrati in più anni dal paese nella tecnologia aerospaziale. Secondo Patrizia Caraveo, il saldo avanzamento dell’impresa aerospaziale cinese ha gettato solide basi per l’esplorazione di Marte.

"Un lanciatore pesante è necessario per portare dei carichi importanti. Ovviamente hanno fatto tesoro di tutto quello che hanno imparato nel programma lunare, perché il programma lunare dell’agenzia spaziale cinese è di grande successo. Adesso cercano di andare ad applicare quello che hanno imparato per andare su Marte. Hanno dovuto fare i conti con le limitazioni imposte dal virus e quindi è tanto più importante essere riusciti a superare queste prove."

La sonda “Tianwen-1” è equipaggiata con impianti e apparecchiature delle agenzie aerospaziali di Europa, Francia, Austria e Argentina. La missione di esplorazione di Marte della Cina dimostra anche lo spirito di cooperazione internazionale in ambito aerospaziale. Patrizia Caraveo ritiene che l’esplorazione spaziale sia altamente significativa per l’umanità.

"Bellissimo esempio di globalizzazione della scienza, perché tutte le nazioni hanno da imparare. La ricerca spaziale ovviamente è molto interessante, noi tutti ci chiediamo se c’è stata vita su Marte. Per preparare gli strumenti, per preparare le missioni è necessario preparare una generazione di ingegneri, di tecnici, di scienziati che poi potranno utilizzare tutto quello che hanno imparato per andare a Marte anche per migliorare la qualità della vita sulla Terra e questo è estremamente importante."

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Vlog: Visita di Pai alla sede del comitato organizzativo delle Olimpiadi invernali Beijing 2022
Reperti Archeologici, presto Pai vi fa vedere un tripodio usato per il sacrificio per gli antennati!
Collegamento di Pai con Stefano Porcelli, focus sull’incontro in videoconferenza tra i leader di Cina e UE
Anteprima-Animale in Cina, Pai vi presenta l’antilope tibetano!
Le scuole italiane si riaprono, sapete come si dice in cinese “studenti”
​Gastronomia cinese-eccovi la pasta locale di Wuhan!