Nel “Nuovo cinema Paradiso” le note di “Nostalgia”riecheggiano per l’eternità — Ricordiamo il maestro Ennio Morricone

2020-07-08 16:01:25
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

“Non sono un direttore d’orchestra, sono un compositore che dirige la propria musica”- queste parole di presentazione furono pronunciate dal grande maestro Ennio Morricone nel corso di un’intervista rilasciata alla Expo di Shanghai nel 2010.

Morricone è scomparso il 6 luglio 2020 all’età di 91 anni; non ancora tanti per una persona straordinaria, dal carattere franco e scherzoso, e che ha saputo far comprendere agli altri la grande differenza che intercorre tra “fare le cose con serietà” e “farle con il cuore”. È stato un uomo che si è dedicato anima e corpo alla composizione e all’esecuzione musicale, un artista con un amore illimitato per la sua professione.

Questo grande maestro che ha ereditato dal padre l’amore per la musica, entrò al Conservatorio di Santa Cecilia all'età di 12 anni per avvicinarsi allo studio della tromba. Nei suoi oltre 60 anni di carriera ha composto più di 500 brani per colonne sonore di fama mondiale; nel 1995 ha ricevuto il Leone d'Oro alla carriera,ben 8 volte è stato insignito del Nastro d'argento e 5 volte del premio BAFTA (British Academy of film and Televisione Arts). Ha inoltre ottenuto 5 Nomination all'Oscar, e 7 al Golden Globe; le 5 nomination all’Oscar sono arrivate per colonne sonore di film come "Novecento", "Nuovo Cinema Paradiso", e “Malena”, mentre nel 2007 ha ricevuto l’Oscar alla carriera.

Molti cinesi hanno conosciuto Morricone grazie al suo celebre pezzo dal titolo“Nostalgia”, colonna sonora per il film “Nuovo Cinema Paradiso”. Poco più di dieci anni fa, nel 2009, il maestro fece un viaggio in Cina dove tenne un concerto al Palazzo dell’Assemblea del Popolo, a Beijing. Nel corso di un’intervista che seguì l’evento, si definì “molto impressionato” del rapido sviluppo di questo Paese.

Disse che i radicali cambiamenti cui la Cina è andata incontro nell’arco di pochi decenni hanno lasciato un’impressione profonda in tutto il continente europeo, e aggiunse che bisognerebbe provare rispetto nei confronti di questo sviluppo. In quell’occasione il maestro Morricone si definì inoltre “molto felice” di aver avuto l’opportunità di presentare la cultura italiana in un grande Paese come la Cina.

Una persona capace di integrarsi nel mondo attraverso la musica, di percepirne e trasmetterne tutto il fascino, è qualcuno che davvero conosce la felicità. Per anni molte persone si sono commosse ascoltando il brano “Nostalgia”, ed ora, con in mente le note di questo pezzo, desideriamo rivolgere un pensiero affettuoso ad Ennio Morricone, un musicista del “Paradiso” che non smetterà mai di comporre e di farci sognare ovunque si trovi.

Agli occhi di molti il maestro Morricone è un musicista giunto all’apice di una carriera che gli ha regalato elogi ed onori illimitati; tuttavia, a noi piace ricordarlo anche attraverso l’immagine di lui bambino che muoveva i suoi primi passi nel mondo della musica tenendo tra le mani la tromba donatagli dal suo papà.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Tanta italia in questa edizione del Festival di cinema di Shanghai
​Al via la prima missione cinese per l’esplorazione di Marte!
Antica Via della Seta Marittima, conclusione con il declino nelle ultime due dinastie cinesi
Vaccino made in China completa la seconda fase di sperimentazioni cliniche
In Cina si sono riaperte le sale di cinema!
Ecco il treno a levitazione magnetica made in China di 600 km/h!