Miracolo dopo 25 giorni, il paziente critico di Covid-19 Zhang Wei riceve una benedizione speciale

2020-06-24 07:19:09
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

“Sono stato in ospedale per 109 giorni e sono stato finalmente dimesso oggi! Grazie a tutto lo staff medico che mi ha curato. Siete tutti benefattori.Grazie a tutti gli amici che si sono presi cura di me e mi hanno incoraggiato. Ho lavorato duramente per rimettermi e tornerò presto." Il 24 maggio Zhang Wei, dopo aver concluso 109 giorni di ricovero, è tornato a casa ed ha aggiornato i momenti sul social WeChat.

 

 

Il 26 gennaio 2020, a tarda notte, Zhang Wei aveva iniziato ad avere febbre alta. Pochi giorni dopo, è stato diagnosticato come caso sospetto di Covid-19 dall'ospedale. Il 6 febbraio, Zhang Wei è stato portato nel reparto di Covid-19 N° 3 dell’ala orientale dell'Ospedale del Popolo dell'Università di Wuhan.

 

Il 9 marzo, dopo ben 25 giorni, Zhang Wei ha rimosso l'ECMO (ossigenazione extracorporea a membrana). Jia Jia, un membro del team di terapia intensiva proveniente dalla prinvincia del Liaoning, ha scritto nel diario del giorno: "Oggi ho fatto una grande cosa, ho rimosso l'ECMO a Zhang Wei! E’ l'ECMO dalla durata più lunga che abbia mai visto, 25 giorni interi.

 

Il 25 marzo, le squadre mediche del Liaoning e dello Henan, che avevano combattuto con Zhang Wei per quasi 50 giorni, si sono ritirate. Prima di partire, hanno trasferito Zhang Wei al Fujian Medical Team e al team ICU presso l’ala orientale dell'Ospedale Popolare dell'Università di Wuhan. Al momento del trasferimento di affidamento del paziente, la dott.ssa Jia Jia ha continuato a richiedere: "Fatelo vivere, fate in modo che viva".

 

Dopo 8 giorni di cure e assistenza medica a Zhang Wei, anche il Fujian Medical Team si è ritirato da Wuhan e lo ha dato in affidamento al team ICU dell'East Hospital dell'Ospedale Popolare dell'Università di Wuhan. Sotto l'attenta cura dello staff medico, il 3 aprile, Zhang Wei si è completamente sbarazzato del ventilatore ed ha ripreso la respirazione spontanea; l'8 maggio, Zhang Wei si è alzato per la prima volta dal letto e si è messo in piedi; il 10 maggio, Zhang Wei ha iniziato a fare allenamento fisico con l'aiuto delle infermiere. Il 17 maggio Zhang Wei ha cominciato a camminare autonomamente senza aiuto e il suo peso è ritornato sopra i 60 chili. Dopo un esame approfondito e una valutazione fisica, e dopo

un riesame per l'acido nucleico risultato ancora negativo, lo staff medico ha accompagnato Zhang Wei a casa.

Zhang Wei: Mi sono sentito molto bene ritornando qui a casa. I miei genitori, moglie e figli mi stavano aspettando. Nel momento in cui sono tornato a casa e li ho visti, ho davvero sentito che è bello poter vivere ed è bello poter tornare a vivere. Quando li ho visti mi sono reso conto di quante cose non potevo lasciar andare. Ringrazio anche me stesso per aver resistito e averli potuti rivedere.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Si ritira a 37 anni il campionissimo cinese del badminton Super Dan!
Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
Antica Via della Seta Marittima, rotte delle dinastie Sui e Tang (581-709 D.C.)