In programma numerose mostre sulla lotta contro il Covid-19, in occasione della “Giornata del patrimonio culturale e naturale” di quest’anno

2020-06-12 12:02:30
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Il secondo sabato di giugno di ogni anno si celebra la “Giornata del patrimonio culturale e naturale”. Secondo quanto appreso dall’Amministrazione statale dei beni culturali, di recente, nelle varie parti della Cina, sono state organizzate mostre sulla lotta contro l’epidemia di Covid-19, nelle quali sono mostrati i momenti storici della battaglia contro l’epidemia dal punto di vista dei musei.

Il vice direttore dell’Amministrazione statale dei beni culturali, Guan Qiang, ha illustrato che le principali attività a livello di città saranno tenute a Guilin, Guangxi, tra cui l’inaugurazione e il Forum “I beni culturali danno colore alla realizzazione di una società moderatamente prospera”. L’inaugurazione sarà trasmessa in diretta sulla piattaforma Yangshipin e sul canale televisivo Guangxi TV.

Oltre alle principali attività a livello di città, i vari enti di protezione dei beni culturali e i musei di tutto il paese che possiedono le condizioni per riprendere le attività organizzeranno eventi come la prenotazione delle visite, mostre on-line e off-line e così via con la premessa di soddisfare i requisiti di prevenzione e controllo dell’epidemia, fornendo al popolo servizi come mostre on-line, spiegazioni on-line e l’apertura dell’aula on-line sui beni culturali e musei. Guan Qiang ha detto:

“Innanzitutto, ci sono 1.600 attività on-line, che includono ‘Alla ricerca del millennario Gran canale imperiale’ di Beijing, il ‘Viaggio on-line nelle Grotte di Mogao’ del Gansu, ‘I beni culturali del Zhejiang illuminano la Via della Seta’, il ‘Viaggio attraverso l’antica e moderna area Lingnan’ del Guangdong e ‘Alla ricerca degli antichi edifici cinesi’ dello Shanxi. Vi sono inoltre più di 700 attività col tema di dare colore alla realizzazione di una società moderatamente prospera”, tra cui la “Mostra dei risultati del lavoro di riduzione della povertà” tenuta dalla provincia dello Hebei, la visita gratuita nei villaggi che si sono liberati dalla povertà grazie agli aiuti mirati organizzata dalla provincia del Sichuan, la Mostra dei risultati del sistema di reliquie culturali per aiutare la riduzione della povertà tenuta dallo Henan e tanti altri eventi. Vi saranno infine più di 600 iniziative per presentare al pubblico gli oggetti usati nella lotta contro l’epidemia di Covid-19”.

Guan Qiang ha affermato che uno dei punti salienti delle attività della “Giornata del patrimonio culturale e naturale” del 2020 consiste nelle mostre sulla lotta contro l’epidemia di Covid-19 che si terranno in varie parti della Cina, le quali sono atte a mostrare i momenti storici da un punto di vista museologico, apprezzare lo spirito dei tempi, mostrare il grande amore fra gli uomini e la solidarietà nazionale.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Si ritira a 37 anni il campionissimo cinese del badminton Super Dan!
Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
Antica Via della Seta Marittima, rotte delle dinastie Sui e Tang (581-709 D.C.)