Sistema satellitare di navigazione BeiDou e China Aerospace Day

2020-06-12 19:11:28
Comment
Share
Share this with Close
Messenger Messenger Pinterest LinkedIn

Di recente, una notizia sul sito web ufficiale del Sistema satellitare di navigazione BeiDou ha rivelato che il 55esimo satellite di navigazione BeiDou è stato trasportato al cosmodromo di Xichang, nella provincia sud-occidentale del Sichuan della Cina. Si tratta dell’ultimo satellite che integra la rete del sistema satellitare di navigazione BeiDou sviluppato dalla Cina. Dopo aver raggiunto con successo l’orbita prestabilita, il “puzzle spaziale” del sistema satellitare di navigazione BeiDou costruito in oltre 20 anni realizzerà la copertura globale, disponendo di capacità di posizionamento e navigazione precisi, servizio orario e servizi di comunicazione brevi per la maggior parte della superficie terrestre.

Attualmente, con il rapido sviluppo e la diffusione delle nuove tecnologie come la Comunicazione 5G, l’intelligenza artificiale, il cloud computing e la guida autonoma, in tutto il mondo la produzione e la vita della gente stanno assistendo ad un cambiamento radicale. Queste nuove e alte tecnologie sono inseparabili dal supporto fornito dalla tecnologia di navigazione e posizionamento satellitare.

 

Prendiamo l’esempio della prevenzione e del controllo del Covid-19 per cui oggi tutti sono molto preoccupati: in Cina, ognuno può scaricare sul proprio cellulare un “codice della salute” tramite app mobile. Questo “codice della salute” contiene la posizione dell’utente, che può indicare se è stato in un’area ad alto rischio epidemico e se ha avuto un contatto ad alto rischio con caso confermati di infezione. Queste informazioni precise sulla posizione sono ottenute attraverso il chip di navigazione satellitare integrato nel telefono cellulare e fornite dai satelliti di navigazione nello spazio. Senza la navigazione satellitare, non potremmo realizzare una prevenzione e un controllo accurati dell'epidemia come oggi.

 

Inoltre, la navigazione satellitare fornisce supporto alle persone in molti scenari applicativi come gli acquisti on-line, le consegne di precisione, i trasporti, la logistica e la costruzione delle infrastrutture. La tecnologia globale di navigazione e posizionamento satellitare sono elementi basilari per la realizzazione di nuovi stili di vita come Internet delle Cose in futuro. Gli esperti prevedono che negli scenari applicativi del "Prossimo futuro" attualmente visibili di “Internet of Everything” e Smart City, in ogni oggetto sarà incorporato un chip di navigazione satellitare per ottenere posizionamento e navigazione precisi nello spazio tridimensionale.

In effetti, "Beidou" viene rapidamente accettato da tutti i Paesi del mondo. Con il rapido collegamento in rete del sistema cinese "Beidou", l'accuratezza del posizionamento del sistema di navigazione satellitare Beidou della Cina sta rapidamente migliorando. Secondo quanto riportato da alcuni media giapponesi, il sistema satellitare Beidou è diventato il sistema di navigazione predefinito in oltre 130 Paesi. Grazie all'elevata precisione e all'ampia copertura del sistema Beidou, la Cina è diventata ufficialmente anche un fornitore di attrezzature spaziali per il Sistema satellitare internazionale per la ricerca e il salvataggio.

La Cina ha firmato accordi intergovernativi rispettivamente con Stati Uniti e Russia per consentire un’interoperabilità compatibile tra i sistemi di posizionamento e navigazione satellitare della Cina e degli altri due Paesi. Il produttore di chip americano Qualcomm è la prima azienda che fornisce chip per smartphone compatibili con “BeiDou”. Già nel 2015 la STMicroelectronics in Svizzera ha adottato il sistema Beidou nei suoi prodotti per semiconduttori automobilistici. Yuji Motohashi, capo della divisione per i prodotti digitali automobilistici della STMicroelectronics Japan, ha affermato che per le aziende con ambizioni globali, è indispensabile produrre prodotti compatibili con Beidou.

 

La copertura della rete globale "Beidou" restringe anche il divario digitale tra i Paesi in via di sviluppo e i Paesi sviluppati lungo la "Belt and Road", con una nuova ondata di innovazione per la tecnologia dell'informazione. Si creeranno condizioni per migliorare la gestione della città e la vita delle persone con l'aiuto di città intelligenti, Internet of Things e altre nuove tecnologie.

 

Un sapore di storia

Il 24 aprile 1970, dopo anni di incessanti sforzi da parte dei molti partecipanti, fu lanciato con successo il primo satellite artificiale di Terra "Dongfanghong-1". Come parte importante del progetto "due bombe e un satellite" (il nome di questo progetto si riferisce a bombe nucleari, missili balistici e satelliti artificiali), la riuscita del lancio del satellite "Dongfanghong-1" ha aperto alla nazione cinese la strada per l’esplorazione dei misteri dell'universo, per l’utilizzo pacifico dello spazio e per favorire il progresso dell'umanità. Per ricordare la storia ed ereditare lo spirito del passato, con l’approvazione del Comitato centrale del PCC e del Consiglio di Stato della Cina, nel 2016 è stato istituito il 24 aprile come il "China Aerospace Day".

Il 24 aprile 2019, durante la cerimonia di apertura dell'evento "China Aerospace Day", Wu Yanhua, vice direttore dell'Amministrazione spaziale nazionale cinese, ha rilasciato la "Dichiarazione di assistenza della China Aerospace per gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite 2030". Nella Dichiarazione sono stati menzionati i seguenti contenuti: China Aerospace continuerà a portare avanti l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, ad attuare importanti progetti nazionali di scienza e tecnologia, importanti attività di ingegneria aerospaziale e ricerca spaziale costruendo un corridoio di informazioni spaziali per promuovere la condivisione aperta delle risorse satellitari e sostenendo lo sviluppo dei voli spaziali ad uso commerciale. La dichiarazione ha inoltre affrontato il tema dell’applicazione dei satelliti, della promozione del trasferimento e della trasformazione della tecnologia aerospaziale, della creazione dell'industria "aerospaziale +" e di altri argomenti come l’uso della tecnologia satellitare per effettuare il monitoraggio della linea rossa sui terreni coltivati, sulle risorse idriche e ecologiche, per supportare il lavoro del governo in una direzione più “smart”, per creare trasporti “intelligenti”, “comunità intelligenti” e per migliorare le capacità di gestione del governo. La dichiarazione ha inoltre affrontato il tema della necessità di continuare con la formazione tecnica e la divulgazione delle scienze aerospaziali, a incoraggiare tutti gli attori del mercato a partecipare alle attività aerospaziali su un piano di parità, e di promuovere i risultati della ricerca scientifica in questo settore a beneficio di tutti i Paesi del mondo.

 

Il 23 aprile, il segretario generale del Comitato centrale del PCC, capo di Stato e presidente della Commissione militare centrale Xi Jinping, ha scritto ai vecchi scienziati che hanno partecipato alla missione "Dongfanghong n. 1". Nel suo messaggio il presidente ha sottolineato che, indipendentemente da come cambieranno le condizioni, l'ambizione a lavorare duro e ad affidarsi alle proprie forze non potrà mai venire meno. Per questo motivo, secondo Xi Jinping, le persone che in questa nuova era operano nel settore aerospaziale sono chiamate a seguire l’esempio della vecchia generazione, a promuovere con decisione lo spirito delle "Due bombe e Un satellite", a superare con coraggio tutte le difficoltà e gli ostacoli, a scalare le vette della scienza e della tecnologia con spirito intrepido per consentire ai cinesi di esplorare a passo deciso lo spazio più lontano e di realizzare il grande sogno di edificare, nei tempi più brevi possibili, una nazione potente nel settore aerospaziale.

Related stories

Condividi

Articoli più letti

Mai senza Pai

Si ritira a 37 anni il campionissimo cinese del badminton Super Dan!
Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: Presto nuovo collegamento di Pai con Edoardo Gagliardi, focus sul cinema cinese nel periodo epidemico
Anteprima: In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
In questi giorni si fa in tutta la Cina “Gaokao”, esame per l’ammissione di univeristà
Antica Via della Seta Marittima, rotte delle dinastie Sui e Tang (581-709 D.C.)