Wang Qishan presenzia al ricevimento per il 40esimo anniversario dell'allacciamento delle relazioni diplomatiche tra Cina e Stati Uniti
  2019-01-10 19:44:19  cri

 

Giovedì 10 gennaio si è tenuto a Beijing un ricevimento per commemorare il 40esimo anniversario dell'allacciamento delle relazioni diplomatiche tra Cina e Stati Uniti, al quale ha partecipato anche il vice presidente cinese Wang Qishan.

Quaranta anni fa, la storica decisione dei leader di Cina e Stati Uniti di stabilire relazioni diplomatiche aprì una nuova pagina per le relazioni bilaterali. Nei loro frequenti contatti intrattenuti di recente, i capi di Stato dei due Paesi hanno valutato positivamente la storia delle relazioni sino-statunitensi, esprimendo il forte desiderio di promuovere la cooperazione.

In occasione del ricevimento di oggi, il vicepresidente cinese Wang Qishan ha dichiarato che:

"Le importanti intese raggiunte dai due capi di Stato indicano la direzione lungo cui le due parti devono muoversi per promuovere l'ulteriore sviluppo delle relazioni sino-statunitensi. Attualmente, le relazioni tra Cina e Stati Uniti sono tra le relazioni bilaterali dotate di maggiore potenziale e capaci di esercitare maggiore influenza nel mondo contemporaneo. Guardando indietro agli ultimi 40 anni, ci accorgiamo che le relazioni tra la Repubblica Popolare e gli Usa sono passate attraverso dure prove, raggiungendo risultati straordinari inimmaginabili in passato: non solo hanno portato enormi benefici ai popoli dei due Paesi, ma hanno anche promosso fortemente la pace, la stabilità e la prosperità nel mondo".

Quando Cina e Stati Uniti hanno allacciato relazioni diplomatiche, l'interscambio commerciale bilaterale non arrivava ai 2,5 miliardi di dollari e gli investimenti reciproci erano prossimi allo zero. Nel 2017, il commercio bilaterale ha superato quota 580 miliardi di dollari e gli investimenti totali sono stati di oltre 230 miliardi. Negli ultimi 40 anni, i due Paesi hanno avviato scambi fruttuosi in ogni settore che hanno assunto una dimensione bilaterale, regionale e globale; la cooperazione tra le due parti viene sviluppata in un numero sempre maggiore di ambiti, dalle questioni regionali di maggiore rilievo alla lotta contro il terrorismo e alla non proliferazione nucleare, dalla crisi finanziaria internazionale alla protezione dell'ambiente, dalla prevenzione e dal controllo delle malattie all'esplorazione lunare.

Nel suo intervento, Wang Qishan ha sottolineato che è possibile avere successo non dimenticando mai le intenzioni iniziali. Quarant'anni fa, la Cina e gli Stati Uniti hanno allacciato relazioni diplomatiche per favorire la comunione di interessi dei popoli dei due Paesi e per promuovere lo sviluppo, la stabilità e la pace nel mondo. Quaranti anni dopo, le relazioni sino-statunitensi sono state rilanciate: le due parti devono sempre tenere a mente le intenzioni iniziali e continuare a seguire la direzione principale del coordinamento, della cooperazione e della stabilità, apportando maggiori benefici ai due Paesi e al resto del mondo.

"Rispettarsi a vicenda, ricercando l'unità pur nel mantenimento delle reciproche differenze: è questa la strada che due Paesi devono percorrere per andare d'accordo. I tre comunicati congiunti sino-statunitensi e le importanti intese raggiunte dai leader di Cina e Stati Uniti costituiscono una linea di condotta fondamentale a cui i due Paesi devono attenersi per gestire correttamente le relazioni bilaterali. Dopo 40 anni, le relazioni sino-statunitensi sono state rilanciate: le due parti devono aderire alle intese e ai principi poc'anzi menzionati, rispettare la sovranità, la sicurezza e gli interessi di sviluppo della controparte e continuare a contenere e gestire in modo appropriato le divergenze attraverso il dialogo e le consultazioni: questa è la chiave per garantire lo sviluppo sano e stabile delle relazioni sino-statunitensi. Concentrarsi sulla cooperazione, favorendo la comunione di interessi: questa è la forza motrice che ha permesso alle relazioni bilaterali di procedere costantemente in avanti infondendo sempre più vitalità".

Il vice presidente cinese ha sottolineato che i due Paesi devono adattarsi alla nuova realtà, cercando sempre di favorire la comunione di interessi, e approfondendo e promuovendo costantemente la cooperazione pragmatica, in modo che i due popoli possano provare un maggiore senso di appagamento. I due Paesi devono mantenere un atteggiamento aperto e adeguarsi al desiderio dei due popoli di rafforzare gli scambi e la cooperazione, consolidando ulteriormente il consenso popolare e sociale circa le relazioni bilaterali.

Quest'anno ricorre il 70esimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese. Wang Qishan ha sottolineato che, indipendentemente da come cambierà la situazione internazionale, la Cina continuerà a percorrere con fermezza la propria strada, gestendo nel migliore dei modi i propri affari, in modo che i cinesi possano vivere una vita ancora migliore.

"La Cina continuerà a portare avanti le riforme, aumentando sempre più il suo grado di apertura verso l'estero. Continueremo con gli altri Paesi a imparare gli uni dagli altri, assumendo un atteggiamento sincero e aperto, e rafforzeremo la fiducia reciproca e la cooperazione. La Cina promuove da sempre la pace mondiale, contribuisce da sempre allo sviluppo globale e salvaguarda da sempre l'ordine internazionale".

Focus
Social Media

Riviste
Eventi
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040