Dichiarazione del Ministero del Commercio cinese in merito all'imposizione da parte degli Usa di dazi doganali contro la Cina
  2018-07-12 22:38:06  cri

In risposta alla "Dichiarazione sull'indagine 301" emessa dall'Ufficio di rappresentanza commerciale degli Stati Uniti il 10 luglio, il Ministero del Commercio cinese ha pubblicato il seguente comunicato:

1. Gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di adottare pratiche inique negli scambi economici e commerciali, ciò rappresenta una distorsione della realtà.

2. La parte statunitense ha accusato la Cina di ignorare le divergenze economiche e commerciali tra Cina e Stati Uniti e di non risolverle positivamente, ciò non è conforme al vero.

3. Gli Stati Uniti hanno accusato la parte cinese di adottare contromisure senza una base giuridica internazionale. In realtà, è proprio la parte statunitense che ha scatenato unilateralmente una guerra commerciale senza alcuna base giuridica internazionale.

4. La parte cinese è costretta a compiere azioni di contenimento. Questa è una scelta inevitabile per salvaguardare gli interessi nazionali e globali ed è completamente legittima, ragionevole e legale.

5. La guerra commerciale degli Stati Uniti è rivolta non solo contro la Cina, ma anche contro il resto del mondo. L'economia mondiale è in pericolo.

6. La Cina continuerà a promuovere le riforme e l'apertura secondo gli schemi e il ritmo stabiliti, e collaborerà con tutti i paesi del mondo per difendere fermamente il libero scambio e il sistema del commercio multilaterale.

Focus
Social Media

Riviste
Eventi
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040