Beijing, decimo giro di consultazioni tra ex alti funzionari e dirigenti dell'industria e del commercio di Cina e Stati Uniti
  2018-05-16 19:12:42  cri

 

Martedì 15 e mercoledì 16 maggio si è tenuto a Beijing il decimo giro di consultazioni tra ex alti funzionari e dirigenti dell'industria e del commercio di Cina e Stati Uniti, organizzato congiuntamente dal China Center for International Economic Exchanges (CCIEE) e dalla Camera di commercio statunitense. Questo giro di consultazioni mira a istituire una piattaforma per la comunicazione e gli scambi tra i leader dell'industria e del commercio, gli ex alti funzionari e gli studiosi cinesi e statunitensi, e ad aumentare i canali per il dialogo negli ambienti industriali e commerciali dei due paesi.

Attualmente, ogni singola mossa intrapresa dalla Cina e dagli Stati Uniti in campo economico e commerciale suscita l'attenzione di tutte le parti. Al decimo giro di consultazioni che si è tenuto ieri e oggi sono stati invitati i dirigenti dell'industria e del commercio, gli ex alti funzionari ed esperti e studiosi cinesi e statunitensi, i quali hanno avuto uno scambio di vedute in merito a una serie di tematiche, come l'orientamento delle politiche e le azioni future di Cina e Stati Uniti, l'iniziativa "Belt and Road", l'economia digitale e l'industria tecnico-scientifica globale. Nel corso della cerimonia di apertura, Zeng Peiyan, presidente del Consiglio direttivo del China Center for International Economic Exchanges, ha così affermato:

"Tra l'economia cinese e quella statunitense adesso c'è un legame di dipendenza reciproca. Qualora scoppiasse una guerra commerciale, lo sviluppo delle imprese dei due paesi andrebbe incontro a enormi rischi. Per evitare che ciò accada, il China Center for International Economic Exchanges e la Camera di commercio degli Stati Uniti hanno tenuto in questo momento critico un decimo giro di consultazioni, nella speranza che le due parti possano rafforzare gli scambi e la comunicazione attraverso il dialogo e che gli imprenditori dei due paesi possano giocare un ruolo positivo nel chiarire gli equivoci e nel promuovere il costante sviluppo delle questioni di carattere economico e commerciale che interessano le due parti".

Thomas Donohue, presidente della Camera di commercio statunitense, ritiene che Cina e Stati Uniti dovrebbero concentrarsi sull'ampliamento della propria apertura, così da realizzare risultati vantaggiosi per tutti, anziché adottare misure restrittive.

"Respingiamo misure bilaterali volte soltanto a ridurre il deficit commerciale. Riteniamo che le misure restrittive adottate contro la Cina al fine di proteggere i lavoratori, i consumatori e le imprese statunitensi, danneggino proprio gli interessi degli Stati Uniti. Non hanno alcun senso. L'attenzione deve essere rivolta all'apertura del mercato, all'aumento delle sovvenzioni e all'eliminazione delle misure di regolamentazione dannose per la concorrenza".

Dai documenti forniti dagli organizzatori di questo decimo giro di consultazioni risulta che i rappresentanti cinesi e statunitensi che hanno preso parte alle riunioni sono tutti "pezzi grossi": figurano, tra gli altri, He Lifeng, direttore della Commissione Statale per lo Sviluppo e la Riforma, Miao Wei, ministro dell'Industria e della Tecnologia dell'Informazione cinese, Carlos Gutierrez, amministratore delegato dell'Albright Stonebridge Group ed ex segretario al Commercio Usa, e Thomas Nides, vicepresidente di Morgan Stanley ed ex vicesegretario di Stato Usa.

I dirigenti dell'industria e del commercio degli Stati Uniti che hanno preso parte alle consultazioni provengono da settori come: comunicazioni, prodotti per la salute, medicina e farmacologia, finanza, big data e fabbricazione tecnico-scientifica. Gli ospiti cinesi, invece, provengono da settori come: energia, aeronautica, ferro e acciaio, automobili e cereali.  

Adesso il mondo è concentrato sulla visita dell'inviato speciale del presidente cinese Xi Jinping, Liu He, negli Stati Uniti. Liu He è membro dell'Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC, vice primo ministro della Repubblica Popolare Cinese, nonché responsabile per la parte cinese del Dialogo economico onnicomprensivo tra Cina e Stati Uniti, ed è in visita da ieri, su invito del governo Usa, negli Stati Uniti, dove si tratterrà fino al 19 maggio. Durante la visita, il vicepremier Liu He procederà a delle consultazioni con il gruppo economico statunitense guidato dal segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin.

Su quali temi si concentreranno i rappresentanti dei due paesi? Ascoltiamo le parole di Zhou Wenzhong, ex ambasciatore cinese negli Stati Uniti:

"Una delle questioni chiave riguarda le politiche bilaterali, su cui possiamo discutere approfonditamente. Possiamo presentare alla controparte statunitense le dieci misure volte all'ulteriore apertura della Cina avanzate dal presidente Xi Jinping nel corso della cerimonia di apertura della conferenza annuale del Bo'ao Forum for Asia tenutosi non molto tempo fa".

Focus
Social Media

Riviste
Eventi
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040