Cina, 'prudenza sullo status di Gerusalemme'
  2017-12-06 19:05:53  cri
Il 6 dicembre a Beijing, il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Geng Shuang, ha osservato che lo status di Gerusalemme rappresenta una questione complessa e delicata, e che tutte le parti coinvolte devono considerare la pace e la stabilità della regione, agendo in modo prudente.

Secondo quanto riportato, un funzionario di alto livello del governo Usa ha dichiarato che il 6 dicembre il presidente Donald Trump potrebbe annunciare il riconoscimento di Gerusalemme come capitale d'Israele, e di rimandare di 6 mesi il trasferimento della sede dell'ambasciata americana in Israele. Rispondendo ad una domanda su questo tema, Geng Shuang si è espresso così:

"La Cina appoggia e promuove con decisione il processo di pace in Medio Oriente, sostenendo la giusta causa del ripristino dei diritti legittimi del popolo palestinese e la fondazione di uno Stato di Palestina indipendente, sulla base dei confini del 1967, e con capitale Gerusalemme est. Geng Shuang ha inoltre rivolto un appello affinché le parti coinvolte si impegnino a superare le divergenze attraverso il negoziato in linea con le risoluzioni decise dalle Nazioni Unite, e promuovere così la pace e la stabilità della regione".

Focus
Social Media

Riviste
Eventi
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040