Cina, circa il 60% degli ospedali sono ormai privati
  2017-08-11 20:16:02  cri

La Cina è un grande Paese in termini di popolazione, con una forte domanda di servizi di assistenza sanitaria ed enormi potenzialità per gli investimenti privati. Gli ultimi dati rilasciati dalla Commissione nazionale della sanità e della pianificazione familiare cinese mostrano che, fino alla fine di aprile di quest'anno, gli ospedali cinesi finanziati con capitali privati ammontavano a 16.900, pari al 57,2% del totale. Dal 2011 ad oggi, il numero degli ospedali privati ha registrato un incremento complessivo del 100%. Secondo quanto indicato dal diretto responsabile della Commissione nazionale della sanità e della pianificazione familiare cinese, la Commissione continuerà a promuovere la riforma per la "liberalizzazione della gestione dei servizi", intensificherà la decentralizzazione e migliorerà la supervisione e il controllo nel corso e dopo la riforma, migliorando l'erogazione dei servizi concernenti gli affari governativi e impegnandosi a creare un ambiente politico che favorisca l'ingresso delle forze sociali nel settore dell'assistenza sanitaria, aumentando ulteriormente, allo stesso tempo, il livello di apertura del settore ai capitali stranieri.

Il 10 agosto, la Commissione nazionale della sanità e della pianificazione familiare cinese ha tenuto una conferenza stampa in cui ha presentato i risultati conseguiti con la riforma per la "liberalizzazione della gestione dei servizi". Durante la conferenza stampa Jiao Yahui, vicedirettrice del dipartimento di amministrazione e gestione sanitaria della Commissione, ha indicato che la riforma per "liberalizzare la gestione dei servizi" nel settore dell'assistenza sanitaria procede senza problemi e che sono già stati conseguiti risultati positivi.

(Reg.1)

"L'ambiente politico continua a migliorare e l'entusiasmo delle forze sociali nell'entrare nel settore dell'assistenza sanitaria è molto alto. Gli investitori sono molto diversificati, così come diversificati sono i modelli di partecipazione e di sviluppo. Alla fine di aprile di quest'anno, le istituzioni mediche private dell'intero Paese ammontavano a 444 mila, pari al 45% di tutte le istituzioni mediche della Cina, mentre gli ospedali privati erano 16.900, pari al 57,2% di tutti gli ospedali cinesi. Dal 2011 fino ad oggi, il numero degli ospedali pubblici è rimasto relativamente stabile, mentre quello degli ospedali privati ha registrato un incremento del 100%, divenendo un'importante forza nella promozione dello sviluppo del sistema sanitario del nostro Paese".

Gong Xiangguang, viceispettore del dipartimento legale della Commissione nazionale della sanità e della pianificazione familiare cinese, ha spiegato che negli ultimi giorni la Commissione ha rilasciato il Comunicato riguardante la riforma per la "liberalizzazione della gestione dei servizi" al fine di stimolare le dinamiche di investimento nel settore dell'assistenza sanitaria, in cui sono state proposte dieci importanti misure di riforma del settore della sanità e della pianificazione familiare, compresi l'annullamento della verifica e approvazione per l'istituzione di cliniche all'interno di strutture per gli anziani.

(Reg.2)

"Le misure comprendono l'abrogazione della procedura di verifica e approvazione per l'istituzione di cliniche all'interno di strutture per gli anziani e l'adozione di un sistema di registrazione. I dipartimenti sanitari di tutti i livelli completeranno nell'attuazione delle politiche pertinenti per monitorare e rafforzare la supervisione durante e dopo la riforma, promuovendo lo sviluppo del settore della cura per gli anziani. Tra le misure vi sono, poi, l'ulteriore apertura del settore dell'assistenza sanitaria ai capitali stranieri, l'ampliamento del limite del 70% del capitale totale imposto agli organismi, aziende e organizzazioni sanitarie straniere che istituiscono in joint-venture o in cooperazione con attori cinesi delle cliniche private nel Paese. Gli investitori di Hong Kong, Macao e Taiwan potranno effettuare investimenti, rispettivamente, sulla base degli accordi CEPA ed ECFA".

Focus
Social Media

Riviste
Eventi
© China Radio International.CRI. All Rights Reserved.
16A Shijingshan Road, Beijing, China. 100040